Dieta vegetariana italiana: la VegPyramid

Ho letto tutto di un fiato in questi giorni, un libro davvero interessante ed efficace nella forma comunicativa, scritto da Luciana Baroni con la prefazione di Umberto Veronesi. Si tratta di VegPyramid la dieta vegetariana degli italiani, edizioni Sonda. A rendere ancora più interessante la lettura è la campagna di promozione della cultura della salute, associata al libro: acquistando un volume si riceve una copia in omaggio da regalare al proprio medico di base. Il mio mi è sembrato molto interessato.

Umberto Veronesi è un nome che conosciamo tutti. Oncologo di fama internazionale, ex ministro, attualmente senatore. Vegetariano da decenni, promuove moltissime campagne per la scelta di non mangiare prodotti di origine animale, sia per prevenire le malattie degenerative, sia per motivi di equilibrio ecologico. Si può non essere d'accordo ma ad uno come Umberto Veronesi, che ha salvato tante vite, si può concedere di ragionarci sopra.

Luciana Baroni è meno famosa ma altrettanto impegnata sul fronte dell'alimentazione vegetariana. Medico chirurgo, specializzata in neurologia e geriatria, si occupa del trattamento delle malattie neurodegenerative, in particolare del Parkinson. Fondatrice della Società scientifica di nutrizione vegetariana, mi aveva già colpito positivamente con il suo libro - Curarsi con la cucina etica - sempre delle edizioni Sonda. Io ve lo consiglio, sia per aderire alla campagna di promozione della cultura della salute ma anche se siete carnivori convinti, per riflettere in maniera non pedante e con fondamento scientifico sull'argomento vegetarianesimo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: