Water kombat

Se l’estate vi ha lasciato piacevoli ricordi e non riuscite proprio ad allontanarvi dall’acqua che ha cullato i vostri giorni più luminosi, non sarà che avete bisogno di una disciplina sportiva da praticare in ammollo? Se è quello che state cercando, provate il Water Kombat.

Niente a che vedere con le solite vasche avanti e indietro in piscina. Qui si combatte come sul ring, ma lo si fa in acqua, attenuando l’impatto e riducendo – apparentemente – la fatica, ma lavorando ad alto livello cardiovascolare e muscolare.

Le tecniche utilizzate sono quelle del Kung Fu e le potenzialità che si sviluppano forza, resistenza, agilità e flessibilità. Oltre a due utilissimi effetti collaterali: ci si diverte e si scarica l’aggressività in eccesso.

  • shares
  • Mail