Dimagrire con gusto? Ecco i cibi golosi ammessi nella dieta

dimagrire

Ormai lo abbiamo imparato: per perdere qualche chilo non è necessario fare la fame e, come insegna il dottor Ongaro, è possibile dimagrire mangiando. Le buone notizie non finiscono, però, qui. I cibi che ci sono concessi anche quando vogliamo perdere peso non sono tutti insapori o, peggio ancora, sgradevoli. Anche fra gli alimenti gustosi che, però, godono della peggior reputazione ce n'è qualcuno che si salva e che può essere messo nel piatto anche da chi è “a stecchetto”.

A dare qualche suggerimento su cibi per rendere gustosi i pasti durante la dieta è Kathleen Zelman, esperta di nutrizione di WebMD, che, prima di tutto, conferma quanto ci ha insegnato proprio il dottor Ongaro: inutile demonizzare le uova. Zelman spiega che le ricerche più recenti suggeriscono che un adulto può tranquillamente mangiare un uovo al giorno. Per chi lo gradisce, l'uovo può far parte della colazione. In questo modo l'organismo riceve subito proteine, che richiedono più tempo dei carboidrati per essere digerite. L'esperta ha spiegato che

mangiare proteine al mattino mantiene lo stomaco pieno, perciò si mangia di meno durante il resto della giornata.


Altri cibi rivalutati da Zelman sono la carne rossa e quella di maiale. L'unico aspetto cui prestare attenzione è la qualità, perché, in ogni caso, rimangono validi gli avvertimenti sui rischi corsi se si eccede con il consumo di questo tipo di carne. Un taglio di manzo o di maiale magro, però, può essere incluso anche nell'alimentazione di chi vuole perdere peso. Anche in questo caso vale quanto detto per le uova. Le proteine della carne, infatti, aiutano a mantenersi sazi più a lungo.

Anche eliminare del tutto la pasta è un sacrificio inutile. I carboidrati possono essere mangiati anche durante le diete dimagranti, purché si scelgano cibi integrali e non si esageri con le porzioni. Secondo i ricercatori includerli nell'alimentazione quotidiana carboidrati aiuta a dimagrire e a mantenere i peso ideale. Non solo, uno studio ha dimostrato che passare al consumo di cereali integrali aiuta a bruciare uno dei grassi più odiati: quello accumulato sulla pancia.

Le noci, invece, contengono sì molti grassi, ma si tratta di grassi “buoni” uniti ad altri nutrienti che aiutano a tenere sotto controllo la glicemia, ne basta una manciata al giorno. Allo stesso modo, per ridurre le calorie introdotte non è necessario evitare completamente i latticini. Piuttosto è meglio scegliere formaggi, yogurt e latte a basso contenuto di grassi. Secondo alcuni scienziati, infatti, il calcio contenuto in questi cibi aiuta a bruciare una quantità maggiore di grassi.

Infine, i nemici più temuti: caffè e dolci. Il primo può essere bevuto purché si evitino varianti macchiate, con crema o cappuccini, soprattutto se fatti con latte intero. Per quanto riguarda i secondi, basta sapersi limitare: un cioccolatino al giorno non comprometterà il risultato della dieta, mentre privarsi a tutti i costi di un cibo che ci piace molto potrebbe farci desistere dal raggiungere l'obiettivo prefissato.

Alla luce di questi consigli, il messaggio da portare a casa sembra essere che si può mangiare un po' di tutto, purché di buona qualità. E naturalmente, essendo a dieta, senza esagerare con le porzioni.

Via | WebMD
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail