Fastidio dopo tampone per il Covid-19: quanto dura?

Fastidio dopo tampone per il Covid-19: quanto dura?

Ecco quanto dura il fastidio dopo il tampone e quali sensazioni potreste avvertire.

Chi si è sottoposto al tampone per il Covid-19 saprà di certo molto bene che questo tipo di esame non è affatto doloroso e per nulla invasivo. Nonostante ciò, non possiamo negare che il bastoncino (che è molto simile a un lungo cotton fioc) può causare un certo fastidio, specialmente quando viene inserito all’interno del naso per l’esecuzione del tampone naso-faringeo, ovvero quello impiegato per eseguire l’analisi molecolare del nuovo Coronavirus.

Se vi è capitato di sottoporvi a questo tipo di esame, avrete quasi certamente avvertito una sorta di pizzicore alla base del naso durante l’esecuzione. Si tratta di una sensazione del tutto normale, che non può essere definita “dolorosa”, ma senza dubbio non è piacevole.

Ma quanto dura il fastidio? In linea generale sappiamo che basta qualche secondo per eseguire un tampone, mentre per quanto riguarda il fastidio che si avverte dopo l’esame, questo può durare qualche ora. Fortunatamente non si tratta di un sintomo eccessivo, ma piuttosto di un pizzicore al naso assolutamente tollerabile, che sparirà pian piano con il passare del tempo.

Detto ciò, vi ricordiamo che sottoporsi a questo tipo di test è molto importante, poiché permette di confermare o escludere la possibilità di un contagio da Covid-19, e di arginare quindi l’ulteriore diffusione del virus. L’esame dovrà essere eseguito solo da personale medico competente, presso i laboratori autorizzati (pubblici e privati). Durante l’esecuzione bisognerà rispettare attentamente le istruzioni che vi saranno fornite, mantenendo la testa ferma per facilitare la procedura e renderla il più tollerabile possibile.

Foto di Ewa Urban da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

COME COMBATTERE L’OBESITA’, LA RISPOSTA DELL’ESPERTO