Giornata Mondiale della Gratitudine 2020, come essere grati

Essere grati comporta grandi benefici: soffermiamoci a pensare alla gratitudine nel giorno internazionalmente dedicato a tale sentimento

Giornata Mondiale della Gratitudine 2020, come essere grati Oggi, 21 settembre 2020, si celebra la Giornata Mondiale della Gratitudine. Istituita alle Hawaii nel 1965, si pone come obiettivo quello di sottolineare l’importanza dell’essere grati e riconoscenti. Il mondo intero, oggi, si riunisce in una giornata di gratitudine alla quale partecipano non solo i singoli individui, ma anche le comunità e le nazioni.

Essere grati – molti studi lo dimostrano – fa bene. Comporta benefici fisici ed emotivi, porta un miglioramento del sonno e abbassa lo stress, riduce la depressione e innalza l’autostima, migliora anche i rapporti interpersonali. Se non ci si è mai soffermati a pensarci, la Giornata internazionale della gratitudine 2020 potrebbe servire da incentivo per riflettere, anche solo un attimo, sull’importanza del praticare la gratitudine. Da intendere, quest'ultima, non solo nei confronti degli altri - amici, familiari o colleghi che siano - ma anche verso la natura, il mondo, tutto ciò che ci circonda.

Cose per cui essere grati


Un modo semplice per iniziare sta nel fermarsi a riflettere su alcune “fortune” che si hanno e che, forse, fin troppo spesso si danno per scontate come:


  • Essersi svegliati ed avere avuto la possibilità di vivere un nuovo giorno.

  • Essere in salute.

  • Avere una famiglia.

  • Avere una casa in cui vivere.

  • Avere la possibilità di godere delle bellezze della natura.


La gratitudine, come scoperto in seguito ad una ricerca condotta da Robert Emmons, studioso dell’University of California, abbassa del 23% i livelli di cortisolo, ovvero l’ormone dello stress. Ma la storia della Giornata dedicata a tale sentimento non ha inizio qui: durante la cena del Ringraziamento del '65 avvenuta nella sala di meditazione della sede delle Nazioni Unite, Sri Chimnoy - leader spirituale – suggerì l’istituzione di un giorno dedicato al Ringraziamento (diverso, ovviamente, da quello esclusivamente americano) che il mondo intero potesse celebrare insieme. Da allora coincide con il 21 settembre.

Photo | Pixabay

  • shares
  • Mail