Rimedi naturali per la stanchezza: il ginseng

Chi nella vita non ha mai sentito parlare del ginseng? Non bisogna essere fanatici dei rimedi erboristici come il sottoscritto per conoscere la sua efficacia. C'è da fare una premessa, che vale per tutti i rimedi naturali ma ancora di più per il ginseng, visto il costo non proprio accessibile: fate attenzione alla qualità. Compresse, sciroppi vari, fialette. Abbastanza efficaci ma un niente rispetto al vero estratto molle di ginseng, che trovate in erboristeria o farmacia.

Stimola le ghiandole surrenali, aumenta la resistenza al freddo, al calore, alle intossicazioni chimiche e alimentari, alla fatica, stimola la sintesi proteica, stimola il sistema immunitario, è un anabolizzante naturale, stimolando i processi costruttivi dell'organismo e la libido. Insomma quello che si dice una vera e propria bomba naturale, da maneggiare con attenzione. Il ginseng ha alto contenuto di principi attivi tonificanti, aminoacidi, minerali ed oligoelementi. Contiene anche manganese che è un potentissimo antiastenico. E ' sicuro dal punto di vista tossicologico, pressoché esente da effetti collaterali, anche se dosi prolungate possono dare effetti simili a quelli dati da una dose eccessiva di caffeina. Si può dunque utilizzare quando ci sentiamo carenti di energia a qualunque livello: mentale, fisica, sessuale, metabolica.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail