Coronavirus: Azione contro la fame lancia la nuova maratona di solidarietà a distanza

L'organizzazione "Azione contro la fame" lancia la sua maratona solidale on line. Ecco tutti i dettagli.

Azione contro la fame

Azione contro la fame, organizzazione internazionale che si batte per combattere la malnutrizione e la fame nel mondo, chiama a raccolta gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori italiane per dare vita alla più grande maratona benefica in questa sua nuova e temporanea versione digitale. Stiamo parlando del progetto “Corsa contro la Fame”, che in Italia è giunto alla sua sesta edizione, e che a livello nazionale ha già coinvolto quasi 400 scuole primarie e secondarie, che ogni anno aderiscono a questa iniziativa.

Nonostante la minaccia del covid-19, fino a 30.000 giovani proseguiranno a distanza il progetto di Azione contro la fame, e lo faranno attraverso progetti di solidarietà on line. In particolar modo, in ogni classe (anche nella nuova versione “home”) saranno organizzate attività didattiche interattive e di riflessione in merito al problema della fame nel mondo. Le lezioni saranno disponibili fra Aprile e Maggio sulla piattaforma Vimeo o in versione live streaming sulla piattaforma Zoom.

Grazie a tali incontri, i partecipanti potranno apprendere informazioni importanti in merito alla malnutrizione e alle possibili soluzioni per combattere questo problema, oltre a comprendere il possibile impatto del coronavirus nelle aree più colpite da fame e povertà. Quest’anno il progetto si concentrerà sul Congo.

Dopo aver preso parte a questi incontri, i ragazzi potranno scaricare un “passaporto solidale”, che servirà a coinvolgere familiari, vicini di casa e amici e a raccogliere la promessa di fare una donazione per ogni attività sportiva effettuata in casa. Più attività fisica viene svolta (rigorosamente in collegamento live, con gli studenti che diventeranno protagonisti di un vero e proprio flash mob di classe online), più si riusciranno a moltiplicare le promesse di donazioni e quindi sarà possibile dare un contributo per combattere la malnutrizione e la fame nel mondo.

I giorni successivi saranno quelli in cui i ragazzi potranno raccogliere le donazioni, che andranno poi a sostenere i progetti di Azione contro la Fame. Quest’ultima, per far fronte all’emergenza coronavirus, si sta impegnando con l’attività WASH (Water, Sanitation, Hygiene) che vuole sensibilizzare quante più persone possibile in merito all'importanza dei programmi di igiene.

Per maggiori dettagli, vi invitiamo a visitare il sito www.azionecontrolafame.it.

 

  • shares
  • Mail