I bambini che parlano tanto vanno meglio a scuola?

I bambini piccoli che parlano molto possono avere voti migliori a scuola. La conferma arriva da questo nuovo studio.

Bambine parlano

I bambini che parlano molto possono avere un miglior rendimento scolastico rispetto a quelli le cui abilità verbali non vengono potenziate. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato dai membri della University of York, i quali hanno cercato di comprendere il motivo per cui i bambini che provengono da contesti familiari più ricchi e istruiti tendono ad avere voti migliori a scuola.

Secondo gli esperti ciò potrebbe essere dovuto al fatto che questi bambini hanno migliori abilità linguistiche in età scolare, e proprio tali abilità migliorerebbero le loro prestazioni accademiche.

Per il loro studio, gli autori hanno arruolato un campione di 700 bambini, ed hanno scoperto che l'apprendimento nei più piccoli (ovvero quelli con età inferiore ai 5 anni) è davvero importante per il rendimento scolastico successivo.

Prima di iniziare la scuola, i bambini provenienti da contesti più avvantaggiati hanno una maggiore familiarità con i modelli e i codici linguistici che vengono utilizzati in contesti educativi formali. Non tutti i bambini hanno lo stesso inizio nella vita, ma questo studio evidenzia l'importanza di aiutare i genitori di ogni estrazione sociale a impegnarsi con i propri figli nello svolgimento di attività che migliorino le capacità verbali, come leggere storie della buona notte e coinvolgere il bambino in delle conversazioni.

Gli autori dello studio, pubblicato sulle pagine della rivista Child Development, ricordano che le attività volte a migliorare le capacità verbali dei bambini sono utili anche allo sviluppo cognitivo, sociale ed emotivo dei bambini, oltre che a rendere più solido il legame fra i genitori e i loro bambini.

via | Eurekalert
Foto di Pezibear da Pixabay

  • shares
  • Mail