Aspettando comunicazioni aliene: l’Allen Telescope Array esplora lo spazio profondo

Aspettando comunicazioni aliene: l’Allen Telescope Array esplora lo spazio profondo

Ricordate il film Contact, in cui Jodie Foster riceveva dei segnali radio da intelligenze extra-terrestre per costruire una navicella spaziale che l'avrebbe condotta nell'ignoto spazio profondo? Bene, ad Hat Creek, in California, si sta costruendo un enorme sistema di radiotelescopi, chiamato l'Allen Telescope Array (ATA), che serviranno per studiare fenomeni naturali e non nell'Universo, tra […]

Ricordate il film Contact, in cui Jodie Foster riceveva dei segnali radio da intelligenze extra-terrestre per costruire una navicella spaziale che l'avrebbe condotta nell'ignoto spazio profondo?

Bene, ad Hat Creek, in California, si sta costruendo un enorme sistema di radiotelescopi, chiamato l'Allen Telescope Array (ATA), che serviranno per studiare fenomeni naturali e non nell'Universo, tra di questi, ovviamente possibili manifestazioni di comunicazione di origine aliena.

I radiotelescopi, finanziati per 25 milioni di dollari da Paul Allen, co-fondatore di Microsoft assieme a Bill Gates, permetterà di mappare enormi regioni del cielo e di esaminare fenomeni quali il cannibalismo tra buchi neri e le galassie scure, cioè senza stelle.

Continuate a leggere su AstronomicaMentis

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog