Come si usano, indossano e tolgono i guanti usa e getta

Sapete già come e quando vanno utilizzati i guanti usa e getta? Ecco le raccomandazioni dell’ Istituto superiore della Sanità per un corretto utilizzo.

guanti usa e getta

I guanti usa e getta sono uno dei dispositivi di protezione maggiormente utilizzati nelle ultime settimane, insieme alle mascherine, purtroppo divenute praticamente introvabili in Italia. Ma siamo certi di saper utilizzare i guanti in modo corretto? L’Istituto Superiore della Sanità tiene a ricordare che, se non usati correttamente, i guanti possono addirittura diventare un veicolo di contagio. Se utilizzati in modo corretto possono invece aiutare a proteggere la propria salute.

Ma quando è il caso di utilizzare i guanti? E cosa bisogna tenere a mente? Ecco le indicazioni dell’ISS in merito all'utilizzo di questi dispositivi.


Guanti usa e getta: come e quando usarli


Innanzitutto, l’Istituto Superiore della Sanità ricorda che i guanti usa e getta non sostituiscono la corretta igiene delle mani. Questa deve avvenire sempre attraverso un lavaggio che deve durare 60 secondi. I guanti devono essere cambiati ogni volta che entrano in contatto con delle superfici potenzialmente sporche e/o contaminate (ad esempio al supermercato), e devono essere eliminati in modo corretto, ovvero nei rifiuti indifferenziati.

Quando indossate i guanti, non dovete comunque toccare bocca, naso e occhi. Inoltre ricordate che, come dice il nome, i guanti usa e getta vanno gettati dopo ogni utilizzo, e non devono essere riutilizzati.

L’ISS ricorda infine che questi dispositivi di protezione sono necessari in particolar modo per le persone che lavorano in alcuni contesti lavorativi (per gli addetti alla pulizia, alla ristorazione o al commercio di alimenti), o in caso di assistenza a persone malate.

via | Salute.gov.it
Foto di leo2014 da Pixabay

  • shares
  • Mail