Per dormire meglio, annusa la maglietta della persona che ami

Per dormire meglio, abbracciate la maglietta della vostra dolce metà, e dormirete sonni tranquilli.

Persona amata

Non riuscite a dormire bene? Provate ad abbracciare la maglietta del vostro o della vostra partner, e dormirete finalmente sonni tranquilli. A quanto sembra, il profumo della persona amata può migliorare il sonno, almeno stando a quanto emerso da un nuovo studio condotto dai membri dell'Università della British Columbia e pubblicato sulla rivista Psychological Science, secondo cui essere esposti all'odore del proprio partner durante la notte migliora la qualità del sonno, anche quando il partner non è fisicamente presente.

Abbiamo osservato un effetto di dimensioni simili a quello che è stato riportato in caso di assunzione di integratori orali di melatonina, spesso usati come rimedi per migliorare il sonno

hanno spiegato gli autori dello studio condotto su un campione di 155 partecipanti. I ricercatori hanno consegnato due magliette identiche ai volontari.

Una delle due era stata indossata per un intero giorno dal partner, mentre l’altra era una maglia pulita o indossata da uno sconosciuto. I volontari avrebbero potuto scegliere quale maglietta utilizzare come federa per il cuscino, senza però sapere da chi fosse stata indossata. Dopo aver trascorso due notti consecutive dormendo con una delle due maglie, è emerso che i partecipanti hanno dormito meglio quando avevano scelto l’indumento indossato dalla propria metà.

I ricercatori spiegano che la presenza fisica di un partner romantico è associata a dei benefici per la salute, come un maggior senso di sicurezza, calma e rilassamento, e tutto ciò può senz'altro migliorare la qualità del sonno. Annusare una maglietta indossata dal partner sembrerebbe produrre dei risultati simili.

Gli autori stanno attualmente reclutando dei partecipanti per condurre un nuovo studio che permetterà di scoprire se l'odore dei genitori può migliorare la qualità del sonno anche nei bambini.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail