Come abituarsi ai cereali integrali

Scopriamo insieme come abituarsi ai cereali integrali e perchè sceglierli al posto dei cereali raffinati.

cereali integrali

I cereali integrali sono alimenti non raffinati che dovremmo inserire regolarmente nella nostra alimentazione quotidiana. I cereali integrali e quelli raffinati hanno un apporto calorico molto simile ma sono diversi proprio perché in un caso subiscono un processo di raffinazione che li impoverisce dal lato nutrizionale, dall’altro invece no. I cereali integrali hanno un indice glicemico più basso e quindi evitano i picchi glicemici subito dopo i pasti. Come abituarsi ai cereali integrali? Come inserirli nella propria alimentazione.

Prima di vedere come mangiare integrale facciamo una piccola premessa. I cereali sono composti da tre parti: la crusca che è la parte esterna e ricca di fibre, il germe che è invece ricco di vitamine e minerali e poi l’endosperma che è la parte più ricca di carboidrati e anche la principale. Il processo di raffinazione elimina sia la crusca che il germe e mantiene solo l’endosperma. Il risultato finale avrà un colore più scuro e un aspetto più grossolano, ma il sapore è molto simile, giusto un po’ più rustico.

Inserire i cereali integrali nella propria alimentazione tutto sommato è abbastanza semplice, si può iniziare acquistando il pane integrale, accertandosi però che sia davvero integrale e non tagliato con la farina bianca. Nei prodotti del supermercato basta controllare gli ingredienti, purtroppo nella maggior parte dei casi troverete tanti semi integrali, che non vanno bene se volete passare al vero integrale. Potete però acquistare la farina integrale e provare a utilizzarla al posto della 0 o la 00 per preparare il pane o la pizza, ma anche i dolci fatti in casa. Molto più semplice invece comprare la pasta o le fette biscottate integrali.

In qualche caso i cereali integrali possono risultare pesanti e dare problemi digestivi, ma è solo un disturbo temporaneo, dovete dare al vostro corpo il tempo di abituarsi. Se invece soffrite di malattie croniche legate a stomaco o intestino, intolleranze e altri disturbi della sfera digestiva, è meglio consultare il vostro medico e valutare cosa è meglio per voi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail