Zack Gottsagen, il primo presentatore con sindrome di Down agli Oscar

Zack Gottsagen ha fatto la storia: è lui il primo presentatore con sindrome di Down agli Oscar 2020.

Zack Gottsagen

Zack Gottsagen ha fatto la storia. Il giovane attore 34enne, star del film In viaggio verso un sogno - The Peanut Butter Falcon, agli Oscar 2020 è entrato nel cast dei presentatori che hanno annunciato i vincitori della 92esima edizione del premio cinematografico. Salito sul palco insieme al collega e co-protagonista del film Shia LaBeouf, Zack Gottsagen è stato il primo presentatore con Sindrome di Down degli Oscar.

Nella notte degli Oscar di domenica 9 febbraio 2020, Zack Gottsagen è salito sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles, in California, per presentare il vincitore del premio della categoria Migliore corto live-action insieme al suo compagno di set, dove lui interpretava Zak. Ed è la prima persona con Sindrome di Down a calcare quel palco per presentare un premio.

Ovviamente la sua presenza è stata accompagnata da polemiche. C'è chi ha duramente criticato il suo compagno nel film e di Oscar 2020, l'attore Shia LaBeouf, di averlo preso in giro durante la presentazione del premio. Di essersi preso gioco di lui, di non aver avuto pazienza in un momento così delicato e importante per ogni persona che ha l'onore di salire su quel palco.

C'è anche chi ha difeso Shia LaBeouf, sottolineando che, invece, ha fatto tutto quello che poteva per sostenere il suo amico e aiutarlo quando si è trovato in difficoltà, sussurrandogli nell'orecchio che doveva aprire la busta e annunciare il vincitore e aiutandolo ad aprire la busta stessa. Molte persone che convivono ogni giorno con la Sindrome di Down, perché genitori, fratelli, sorelle, parenti, amici o colleghi, sottolineano che non hanno visto nulla di male nel comportamento dell'attore in quel momento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail