Alimentazione sostenibile: i benefici che non ti aspettavi

Ecco in che modo potrebbe cambiare il mondo se scegliessimo di seguire un’alimentazione più sostenibile.

Alimentazione sostenibile

La scelta dei cibi che portiamo sulla nostra tavola rappresenta uno dei fattori più importanti della nostra quotidianità, soprattutto se si considerano gli effetti che questi cibi possono avere sulla nostra salute. Tuttavia, molte persone sottovalutano un altro fattore importante, ovvero l’effetto che la nostra dieta potrebbe avere sul clima e sul futuro del Pianeta.

Per fare chiarezza su questo importante argomento, l’Università di Otago ha recentemente condotto una ricerca volta ad analizzare gli effetti dell’alimentazione sia sulla popolazione che sul nostro pianeta.

Gli autori dello studio spiegano che il sistema alimentare sta portando non solo a un preoccupante aumento dello sviluppo di malattie croniche comuni, ma anche a una gravissima crisi climatica. Dalla ricerca è però emerso che seguire una dieta ricca di alimenti vegetali (verdure, legumi, frutta, cereali) potrebbe portare dei benefici sia per la salute che per il clima.

Prendendo come esempio la Nuova Zelanda, i ricercatori hanno costatato che un aumento delle diete vegetali ridurrebbe in moto notevole le emissioni di gas serra, migliorando la salute della popolazione e portando a un conseguente risparmio per il sistema sanitario.

Meglio una dieta onnivora o vegetale?


Per verificare quale modello alimentare porterebbe maggiori benefici, il team di ricercatori ha creato un database sulle emissioni alimentari, considerando il processo subito da ciascun alimento, analizzando cioè ogni passo della lavorazione, dall'agricoltura al trasporto, dalla conservazione fino ad arrivare alla distribuzione.

Analizzando i dati, gli esperti hanno constatato che l’impatto sul clima degli alimenti di origine animale è decisamente superiore rispetto a quello associato ai cibi di origine vegetale. Allo stesso modo, possiamo tra l’altro affermare che gli alimenti che hanno un impatto negativo sul clima sono anche quelli che comportano rischi maggiormente elevati per la nostra salute.

Se i neozelandesi attuassero dei piccoli cambiamenti (come aumentare l’assunzione di cibi vegetali e ridurre quella di alimenti trasformati), si potrebbe arrivare a un risparmio di emissioni molto significativo.

Con il loro studio i ricercatori hanno dunque voluto dimostrare che anche un semplice cambiamento nel proprio regime dietetico potrebbe rivoluzionare seriamente sia l’impatto che i cibi hanno sulla nostra salute, che quello che hanno sul nostro pianeta e sull’economia.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail