Salute del cuore: rischi maggiori per i tifosi accaniti

Cuore a rischio per i più accaniti tifosi di calcio. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

calcio

È risaputo che lo stress influisce negativamente sulla salute e sul benessere dell’intero organismo, ma in misura maggiore su quella del cuore. Quando si è soggetti a un evento stressante, o a un avvenimento che scatena un’emozione troppo forte, a prescindere da quale sia la causa, ne risentiamo negativamente, specialmente a livello cardiaco.

Quello che non sapevamo però è che i tifosi più accaniti sono proprio i soggetti più a rischio. Un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista “Stress and Health” ha infatti dimostrato che il livello di cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, è presente in quantità elevate nella saliva di tifosi. Per giungere a questa conclusione, gli autori dello studio hanno esaminato la saliva di un campione di partecipanti durante alcune partite dei Campionati del Mondo Brasile 2014.

La presenza di cortisolo, se alto, rappresenta un parametro molto importante da non sottovalutare, in quanto risulta particolarmente pericoloso per la salute del cuore. Esso sarebbe infatti collegato all’aumento della pressione arteriosa e ad un maggiore affaticamento cardiaco.

Ricerche precedenti hanno inoltre rilevato un aumento degli attacchi di cuore registrati durante le partite più importanti. Vittime di questi episodi sono, ovviamente, i tifosi. I sostenitori più accaniti sarebbero quelli maggiormente a rischio, a prescindere se si tratti di uomini o donne, mentre i tifosi occasionali (che non si identificano con troppa passione in una singola squadra), sperimentano un livello di stress meno elevato, in quanto il loro livello di coinvolgimento emotivo è fortunatamente più basso.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail