Cosa fare se la creatinina è alta

Avete fatto gli esami del sangue e la creatinina è alta? Ecco le possibili cause e cosa fare.

Creatinina sangue

Prima di andare a vedere le cause e cosa fare in caso di creatinina alta, è bene andare a scoprire cosa sia la creatinina, dove si trovi, come viene prodotta e quali siano i valori normali. Questo perché può capitare che, a seguito di alcuni esami del sangue, venga rilevato un livello di creatininemia più alto della soglia previsto. Ci sono diverse cause che possono provocare un innalzamento della creatinina: la principale è una problematica renale, ma ce ne sono anche altre da tenere in considerazione.

Che cos'è la creatinina?

La creatinina è un prodotto di scarto che si forma nei muscoli a causa del metabolismo della fosfocreatina, proteina alla base della produzione di energia necessaria per far muovere i muscoli. La creatinina viene filtrata dai reni ed eliminata dall'organismo tramite le urine.

Solitamente la creatinina viene misurata a livello del sangue, tramite un esame che si chiama creatininemia. Tuttavia un singolo valore elevato di creatinina non indica per forza alterazione della funzionalità renale. Per questo motivo, in seconda battuta, si cerca la creatinina presente nelle urine tramite un esame chiamato creatininuria. Si procede poi con il test combinato noto come clearance della creatinina: quando il valore si abbassa, potrebbe indicare un'insufficienza renale, mentre quando si alza potrebbe indicare una scarsa massa muscolare.

Valori normali di creatinina

I valori di creatinina nel sangue possono subire variazioni a seconda di età, sesso, peso e altezza. Per esempio, negli uomini o nelle persone muscolose, essendoci più massa muscolare, potrebbero aversi valori più alti. Gli anziani, invece, tendono ad avere valori più bassi. Bisogna poi considerare che i valori normali possono cambiare leggermente da un laboratorio all'altro, per cui il livello di creatininemia va sempre valutato in rapporto al laboratorio che ha effettuato l'analisi.

In generale i valori normali di creatinina nel sangue variano da 0,84 a 1,21 mg/dl.

Creatinina alta: cause

Anche se si pensa sempre all'insufficienza renale quando si parla di creatinina alta, bisogna considerare che ci sono anche altre malattie che causano un aumento della creatinina e che non coinvolgono per forza il rene:

  • insufficienza renale acuta
  • insufficienza renale cronica
  • glomerulonefrite
  • pielonefrite
  • calcolosi renale
  • ostruzione urinaria
  • malattie della prostata
  • disturbi cardiaci
  • diabete mellito
  • chetoacidosi diabetica
  • pancreatite
  • ipertiroidismo
  • ipertensione
  • gotta
  • Miastenia gravis
  • acromegalia
  • dermatomiosite
  • ustioni
  • traumi
  • disidratazione
  • ipertrofia muscolare
  • eccessivo esercizio fisico
  • dieta troppo ricca di proteine
  • assunzione di alcuni farmaci

Sintomi di creatinina alta

Fermo restando che questi sintomi non sono specifici di creatininemia alta, quando si ha la creatinina alta si possono avere:

  • stanchezza
  • diminuzione dell'appetito
  • disidratazione
  • piedi e caviglie gonfie
  • gonfiore intorno agli occhi
  • prurito
  • pelle secca e disidratata
  • crampi muscolari
  • urinazione difficoltosa, frequente o dolorosa
  • mancanza di respiro
  • confusione mentale

Creatinina alta: cosa fare e terapie

In caso di aumento della creatinina nel sangue, bisognerà valutare col proprio medico come procedere. Come prima cosa bisognerà accertarsi che non si tratti di un artefatto: se nei giorni prima abbiamo mangiato molti cibi proteici o fatto attività fisica intensa, in assenza di altri sintomi o alterazioni potrebbe essere che il medico vi prescriva nuovamente le analisi da rifare dopo qualche tempo assicurandosi che vengano rispetti le indicazioni per evitare problemi del genere.

Nel caso, invece, il medico sospettasse qualche altro problema, ecco che potrebbe prescrivervi altre analisi per capire se il problema sia a livello renale o ci sia altra patologia in corso che sta provocando un innalzamento anomalo della creatinina.

Questo perché bisogna stadiare la gravità del problema e capirne la causa, in modo da impostare la terapia più adatta. Trovando la causa scatenante è possibile che, curandola, anche i livelli di creatinina tornino nei range. Nel caso, invece, il problema fosse proprio un'insufficienza renale, bisognerà valutare un consulto con un nefrologo, sia per quanto riguarda l'impostazione di una terapia medica che per quanto riguarda la dieta da seguire.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail