Studenti universitari: attenti agli effetti inaspettati di internet

Internet potrebbe mettere a dura prova la carriera universitaria. Ecco cosa rivela una nuova ricerca.

studenti internet

Un nuovo studio pubblicato sulle pagine del Journal of Computer Assisted Learning rivela che gli studenti universitari che usano eccessivamente internet sono meno motivati a impegnarsi negli studi e tendono anche a provare più ansia quando devono affrontare un esame. Questi effetti risultano aggravati dai crescenti sentimenti di solitudine causati dall'utilizzo eccessivo di internet e della tecnologia digitale.

Il nuovo studio è stato condotto su un campione di 285 studenti, i quali sono stati valutati per il loro uso della tecnologia digitale, per le loro capacità di studio e motivazione e per i livelli di ansia e solitudine. Ebbene, esaminando i dati sarebbe emersa una relazione negativa tra dipendenza da Internet e motivazione allo studio.

Gli studenti maggiormente dipendenti da internet erano infatti quelli che provavano maggiori difficoltà nell’organizzare in modo produttivo il loro percorso di apprendimento, ed erano anche quelli più preoccupati per i test. Come se tutto ciò non bastasse, la dipendenza da Internet è risultata associata anche ad alti livelli di solitudine, condizione che rendeva ancor più difficile riuscire a studiare bene.


Internet: studenti on line per più di 4 ore al giorno


Circa il 25% dei partecipanti analizzati ha dichiarato di trascorrere online più di quattro ore al giorno, mentre il resto ha indicato di aver trascorso da una a tre ore al giorno. Gli usi principali di Internet sono stati la navigazione sui social network (40%) e la ricerca di informazioni (30%).

È stato dimostrato che la dipendenza da Internet compromette una serie di abilità come il controllo degli impulsi, la pianificazione e la sensibilità alle gratificazioni. Una mancanza di abilità in queste aree potrebbe rendere più difficile lo studio

hanno spiegato gli autori dello studio, aggiungendo che la dipendenza da Internet è associata anche a una maggiore solitudine, che a sua volta è collegata a maggiori difficoltà nello studio e a conseguenti risultati accademici meno brillanti.

via | ScienceDaily

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail