Gli alimenti ricchi di grassi di origine vegetale

Non solo avocado: ecco alcuni alimenti tra i più ricchi di grassi di origine vegetale

Gli alimenti ricchi di grassi di origine vegetale Con la sempre più crescente attenzione nei confronti di un'alimentazione sana e la sempre più notevole diffusione della dieta vegana, l'interesse per gli alimenti ricchi di grassi di origine vegetale è naturalmente cresciuto.

Se da un lato le direttive generali continuano a propinarci liste di cibi grassi da evitare perché fanno male - spesso e volentieri alimenti ricchi di grassi saturi - dall'altro abbiamo imparato a familiarizzare con avocado & Co.

A differenza dei grassi animali - quelli ottenuti, appunto, dai tessuti animali - i grassi vegetali sono meno pericolosi per la nostra salute e validi alleati nella perdita di peso. Cos'è un grasso vegetale, quindi? Semplicemente quello ottenuto dal mondo vegetale, spesso da piante e frutti.

Voglia di conoscere alcuni tra gli alimenti più ricchi di grassi di origine vegetale? Eccone alcuni da tenere a mente.

Alimenti ricchi di grassi di origine vegetale



  1. Olio di oliva. In una ideale tabella dei grassi vegetali non può che comparire nella prima riga. L'olio di oliva è uno dei protagonisti assoluti della dieta mediterranea. Ricco di vitamina E e di antiossidanti, è un toccasana per la nostra salute tanto da essere consigliato (specie a crudo) dai nutrizionisti. Perché fa tanto bene? Per via dei sui grassi monoinsaturi (tra i quali spicca l'acido oleico) che contribuiscono a mantenere sotto controllo i valori del famoso colesterolo cattivo.

  2. Avocado. Frutto tropicale, l'avocado si differenzia dalla maggior parte dei frutti "comuni" per il fatto di contenere meno acqua e zuccheri di mele, pere  & Co. Di contro, però (e questo è uno dei suoi pregi) è ricco di grassi monoinsaturi e di vitamina E. I valori nutrizionali dell'avocado sono ottimi, le controndicazioni veramente irrisorie e le calorie accettabili (va comunque consumato con moderazione). I grassi dell'avocado, infine, sono buoni: ci aiutano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

  3. Frutta secca. Amata dagli sportivi e dagli studentil, la frutta secca è tra gli alimenti richi di grassi vegetali per antonomasia. Per le sue proprietà - tra le quali l'interessante contenuto di proteine, vitamine, fibre e sali minerali, è consigliato consumarla per i propri spuntini quotidiani. Gli acidi grassi mono e polinsaturi della frutta secca ci proteggono da diabete e obesità.

  4. Semi oleosi. Di lino, di sesamo, di zucca: quello dei semi oleosi è un mondo variegato. Ottimi per completare insalate e zuppe o per arricchire l'impasto di pane e lievitati, i semi oleosi contengono grassi buoni (tra questi omega-3 e omega-6), in grado, come i precedenti, di ridurre la quantità di colesterolo LDL nel sangue.


  • shares
  • Mail