Dieta per la fibromialgia: quali cibi scegliere?

Ecco cosa dovreste mangiare se soffrite di fibromialgia.

Dieta per la fibromialgia

Spesso i sintomi della fibromialgia sono imprevedibili e difficili da tenere sotto controllo, tuttavia è noto che mangiare bene e seguire un’alimentazione sana ed equilibrata può garantire un miglior controllo sui disturbi causati dalla malattia. Gli alimenti da preferire sono quelli che non causano infiammazione o che non entrano in conflitto con delle eventuali intolleranze alimentari, comuni nei pazienti con fibromialgia.

Ecco dunque quali alimenti dovreste preferire per migliorare il vostro livello di benessere.

Fibromialgia: i cibi consigliati


Fra i cibi da preferire in caso di fibromialgia vi sono – come abbiamo detto – quelli antinfiammatori. Gli esperti consigliano di portare in tavola alimenti come:


  • Frutta e verdura fresche (soprattutto le verdure verde scuro come spinaci, cavoli e broccoli), che non dovranno mai mancare nelle vostre tavole.

  • Acidi grassi Omega-3, che vantano un forte effetto antinfiammatorio. Fra i cibi da preferire vi sono pesci come salmone, sardine, tonno, branzino e pesce spada.

  • Fibre: fagioli, frutta, verdura, lenticchie e riso integrale.

  • Olio d'oliva: studi dimostrano che l’olio d'oliva migliora le funzioni fisiche e psicologiche.

  • Infine vi ricordiamo che sarà importante bere anche molta acqua (almeno due litri al giorno).


Fibromialgia: i cibi da evitare


Fra i cibi da evitare in caso di fibromialgia segnaliamo quelli trasformati (che contengono troppi additivi e zuccheri, e decisamente poche sostanze nutrienti), le carni troppo lavorate, gli alimenti e gli snack che contengono dolcificanti artificiali, i grassi non sani e l'alcol, che potrebbero peggiorare i sintomi della fibromialgia.

via | Arthritis-health.com, Arthritis-health.com
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail