Orecchio tappato, cosa fare

La sensazione di orecchio tappato è davvero fastidiosa. Ecco come si può gestire il problema con semplici trucchetti.

Larve carnivore nell'orecchio

Hai l’orecchio tappato? È quella sensazione di udito ovattato, che può formarsi dopo un raffreddore o magari un cambio di pressione molto rapido, come durante il decollo di un aereo o un viaggio in auto in montagna. Questa condizione è nota come barotrauma. Come bisogna comportarsi?

Ci sono tanti modi per stappare l’orecchio, ma ti devi ricordare di non esercitare una pressione eccessiva. Devi aprire la tuba di Eustachio regolando così la pressione nell’orecchio medio. Ecco le tecniche sicure:

Sbadiglia o almeno sforzati di sbadigliare.

Deglutisci: potrebbe essere la saliva o, in alternativa, chiedi da bere. Ai neonati si dà il ciuccio o si prova con l’allattamento al seno o con il biberon.

Masticare una gomma o succhiare una caramella: funziona esattamente come la deglutizione.

Manovra di Valsava: è da sconsigliare perché potrebbe causare la perforazione del timpano. Consiste nell’inspirare e successivamente chiudere le narici con le dita e, mantenendo la bocca chiusa, si prova gradualmente e lentamente a far uscire aria dal naso.

Lavaggio del naso: puoi farlo con l’acqua in spray o utilizzando una siringa.

Tutto questo non ha funzionato? È tempo di chiamare un medico, perché potrebbe esserci in corso un infezione o un’infiammazione. L’otorino potrebbe prescriverti antibiotici, farmaci decongestionanti o corticosteroidi. Potrebbe essere necessaria una pulizia più profonda, che viene effettuata dall’otorino stesso.

  • shares
  • Mail