Psicologia: la dura vita delle influencer su Instagram

Un nuovo studio rivela quali ostacoli devono superare le influencer su Instagram.

Influencer Instagram

La vita lavorativa e i mezzi di sostentamento delle influencer di Instagram dipendono essenzialmente dal loro numero di follower e dai “Mi piace” che ricevono, e per questa ragione queste ragazze sopportano critiche e molestie per i motivi più svariati e assurdi.

Due motivazioni prevalgono però su tutte le altre: le influencer vengono criticate generalmente perchè sono troppo reali o perchè appaiono troppo false. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Cornell University, secondo cui le donne che hanno costruito la loro carriera su Instagram rimangono intrappolate in quello che i ricercatori hanno definito un "vincolo di autenticità".

Ma di cosa si tratta esattamente? Secondo gli esperti, i social media obbligano le donne a condividere i dettagli delle loro vite personali, ma proprio questa condivisione le rende vulnerabili agli abusi o persino all'accusa di non essere abbastanza reali.

Se sono troppo reali, se mostrano troppo dei loro pensieri interiori o se esprimono troppo, temono le critiche. Ma se non sono abbastanza reali, se sono troppo curate e molto artefatte, o idealizzate, temono il contraccolpo. Quindi, una donna sui social media, specialmente con un grande seguito, in sostanza non può vincere

spiegano gli autori dello studio condotto su un campione di 25 Instagrammer professioniste o aspiranti tali, che lavorano nei settori della moda, della bellezza e dello stile di vita.

Insomma, a quanto pare la vita delle influencer non è esattamente tutta “rose e fiori” come molti potrebbero pensare, e gli autori dello studio sperano che il loro lavoro possa attirare l'attenzione sulla mancanza di garanzie per le influencer dei social, spesso bersaglio di attacchi eccessivi da parte dei loro follower ed haters.


via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail