Cos’è il dismorfismo corporeo?

Ecco come riconoscere il Disturbo di Dismorfismo Corporeo e come affrontare il problema.

Donna allo specchio

Il Dismorfismo Corporeo è una grave condizione psicologica che colpisce molte persone. Tale disturbo risulta inserito nella categoria dei disturbi ossessivo compulsivi e altri disturbi correlati. Ecco quali sono le caratteristiche di questa condizione e come affrontarla per ritrovare il proprio benessere psico-fisico.

Le caratteristiche del Dismorfismo Corporeo


Il Disturbo di Dismorfismo Corporeo comporta una serie di sintomi ben precisi, a cominciare dalla profonda preoccupazione per uno o più difetti percepiti che riguardano il proprio aspetto fisico, che però non sono riscontrabili nella realtà, o se lo sono, non sono gravi come il soggetto tenderebbe a pensare. Ecco quali sono gli altri sintomi da non ignorare:


  • Mettere in atto comportamenti ripetitivi, come ad esempio guardarsi allo specchio, cercare sempre rassicurazioni e così via.

  • Confrontare il proprio aspetto fisico con quello degli altri.

  • Provare una sensazione di disagio clinicamente significativa, che rischia di compromettere la vita sociale e quella lavorativa del paziente.


Disturbo di dismorfismo corporeo: chi ne soffre?


Il disturbo colpisce maggiormente i pazienti con problemi dermatologici, quelli sottoposti a interventi di chirurgia estetica, chi soffre di disturbo ossessivo compulsivo, i pazienti con fobia sociale e quelli con disturbo depressivo maggiore.

Generalmente i primi segnali si manifestano durante l’adolescenza, e negli ultimi anni – complice una società che punta alla perfezione estetica a ogni costo – il disturbo si è diffuso in maniera sempre maggiore.

Come si sente una persona con dismorfismo corporeo?


Dopo aver segnalato le caratteristiche e i sintomi del dismorfismo corporeo, scopriamo adesso come si sente effettivamente il paziente che ne soffre. Il soggetto tende ad avere la sensazione che qualcosa in lui non vada bene, e si sente quindi spesso fuori dal gruppo, isolato a causa del suo difetto estetico. Il paziente proverà inoltre una forte sensazione di vergogna, accompagnata da ansia e da comportamenti di controllo del corpo che avrebbero lo scopo di analizzare l’evoluzione del proprio problema. Chi soffre di dismorfismo corporeo tenderà anche a provare invidia e persino rancore nei confronti delle altre persone.

Come intervenire in caso di Dismorfismo Corporeo?


Il dismorfismo corporeo è un problema che va affrontato innanzitutto attraverso una rielaborazione cognitiva che porti il paziente a rendersi conto dei suoi errori di valutazione in merito all’aspetto estetico. La terapia dovrebbe portare il soggetto ad accettare la propria identità.

via | Stateofmind

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail