Quando fare la prima visita ginecologica in gravidanza

Quando bisogna effettuare la prima visita ginecologica, dopo aver scoperto di essere in attesa di un bambino.

Pap Test

C’è molta emozione per la prima visita ginecologica in gravidanza. Quando si può fare? Prima di tutto sarebbe meglio non precorrere i tempi. In linea di massima il consiglio è quello di attendere tra la settima e la decima settimana di gestazione, perché prima potrebbe non essersi ancora annidata bene. E poi in questa finestrella temporale si può determinare l’età gestazionale e la data presunta del parto.

Durante la prima visita ginecologica della gravidanza, il ginecologo dovrà fare un po’ il quadro della situazione: età della mamma, gravidanze o aborti precedenti, storia clinica di entrambi i genitori. Ci sarà un’ecografia interna e poi verranno prescritti degli esami del sangue. Quali sono? Gruppo sanguigno e il fattore RH, emocromo, sideremia, transferrina, glicemia, Ast-Alt, il toxotest e il rubeotest, citomegalovirus e analisi delle urine.

Inoltre, il medico inizierà a spiegare quale sia l’iter da seguire e quali sono gli esami diagnostici e non diagnostici (screening e diagnosi prenatale) da fare per monitorare la salute del nascituro ed eventualmente formulare diagnosi precoci in caso di anomalie.

Inoltre, se la donna non ha un pap test recente, potrebbe essere effettuato proprio in quella situazione. È l’occasione per chiedere tutto ciò che desiderate sapere, dall’alimentazione alle vitamine da prendere, dagli sport da fare ai rischi che ci possono realmente essere.

  • shares
  • Mail