I Cioccolatini della Ricerca di Airc: sabato in 1.000 piazze italiane

Appuntamento sabato con I Cioccolatini della Ricerca di Airc in 1.000 piazze italiane per contribuire alla ricerca sul cancro.

Torna l’annuale appuntamento con i Giorni della Ricerca di AIRC, in corso fino a domenica 10 novembre, per informare il pubblico sui progressi raggiunti dai ricercatori nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura del cancro. È anche l’occasione per raccogliere nuovi contributi. Per questo, domani, sabato 9 novembre, in oltre 1.000 piazze potrete trovare 'I Cioccolatini della Ricerca' di Fondazione AIRC.

I volontari AIRC saranno presenti in tutta Italia per distribuire I Cioccolatini a sostegno dei 5.000 ricercatori che ogni giorno lavorano per un futuro sempre più libero dal cancro. Da lunedì, poi, la distribuzione prosegue in 1.728 filiali di Banco BPM presenti su tutto il territorio. Come funziona? Il meccanismo è sempre lo stesso? Con una piccola donazione di almeno 10 euro sarà possibile ricevere una confezione con 200 grammi di cioccolato fondente. Perché il cioccolato è simbolo di questa iniziativa? Ha risposto Antonio Moschetta, ricercatore AIRC dell'Università di Bari:

“E’ un alimento che assunto in modica quantità può portare benefici. Uno studio condotto da un gruppo di ricerca italiano, su una popolazione di quasi 11mila soggetti, ha dimostrato che il consumo di circa 20 grammi di cioccolato fondente ogni due giorni è in grado di ridurre i livelli di infiammazione circolante. Dato di grande rilevanza se si considera la relazione tra infiammazione e cancro. Un moderato consumo di cioccolato fondente a basso contenuto di zuccheri potrebbe quindi rappresentare un'ulteriore possibilità per ridurre il ruolo dell'infiammazione sistemica nell'aggressività e nella crescita dei tumori".

Con la scatola di cioccolatini sarà distribuita anche anche la Guida con informazioni su prevenzione, diagnosi e cura del cancro.

  • shares
  • Mail