Sintomi della SLA nelle donne

Ecco quali sono i sintomi della SLA nelle donne che sono affette da questa malattia.

Sintomi della SLA

La SLA, ovvero la Sclerosi Laterale Amiotrofica, è una condizione che ha una progressione e un decorso che varia molto da paziente a paziente. Si tratta di una malattia che provoca una degenerazione progressiva del motoneurone centrale e periferico, e che può causare conseguenze molto gravi per la qualità della vita di chi ne soffre, mettendone a rischio la stessa sopravvivenza.

La SLA è considerata una malattia rara (la sua incidenza media è di circa 1/50.000 casi/anno), e si manifesta con dei sintomi iniziali molto sottili e subdoli, al punto tale che spesso vengono sottovalutati o ignorati. Ecco di quali si tratta.

SLA: sintomi della malattia


Di seguito vi elenchiamo i sintomi della SLA:


  • Debolezza muscolare che può colpire ad esempio un braccio o una gamba

  • Difficoltà a stringere le cose con le mani

  • Difficoltà a masticare o a deglutire

  • Brevi contrazioni

  • Atrofia muscolare

  • Crampi

  • Rigidità dei muscoli

  • Voce nasale e difficoltà a pronunciare la lettera “erre”.

  • Difficoltà a mantenere la testa alta


SLA: i sintomi iniziali


Generalmente questa malattia si manifesta interessando un arto in particolare, come una gamba o un braccio. Il paziente noterà una maggiore difficoltà a camminare o a correre, tenderà a inciampare spesso, potrà avere difficoltà ad abbottonare una camicia, a girare la chiave nella serratura e così via. In seguito si manifesteranno gli altri sintomi della malattia.

Purtroppo attualmente non esiste una cura per la SLA, ma solo dei trattamenti farmacologici (in primis quello a base di riluzolo) per rallentarne la progressione.

via | MyPersonalTrainer, Assisla
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail