Nicturia, cause e rimedi

Ecco quali sono i sintomi della nicturia e i rimedi più efficaci.

nicturia

La nicturia è una condizione che porta il paziente a svegliarsi due o più volte durante la notte per andare a svuotare la vescica. Si tratta di un problema senza dubbio molto fastidioso, che può manifestarsi in particolar modo durante l’invecchiamento ma che può anche interessare uomini e donne con delle patologie specifiche. Le cause della nicturia possono essere molteplici. Vediamo insieme quali sono le più comuni e come affrontare il problema.

Le cause della nicturia


Fra le possibili cause della nicturia vi sono un’elevata assunzione di liquidi, la presenza di patologie come diabete non trattato, scompenso cardiaco, apnea ostruttiva del sonno, cistite, un eccesso di vitamina D, gonfiore alle gambe e l’assunzione di alcuni tipi di farmaci. Se il problema dovesse interessare la vescica potrebbero presentarsi disturbi come infezioni, infiammazioni e ostruzioni. Il problema potrebbe essere inoltre associato alla presenza di tumori, fibromi o iperplasie benigne.

Nicturia: rimedi


Naturalmente la scelta del rimedio più adatto per chi soffre di nicturia dipende dalla causa sottostante. In alcuni casi potrebbe essere sufficiente ridurre l’assunzione di alcune bevande, come quelle a base di caffeina o le bevande alcoliche. Se la causa è collegata all’assunzione di determinati farmaci, sarà opportuno parlarne con il medico in modo da cambiare il dosaggio, l'orario di assunzione o il tipo di farmaco (se possibile). Può inoltre rivelarsi utile dormire con le gambe sollevate per ridurre l'accumulo di liquidi, o – se necessario – optare per un più che aiuti a regolare l'attività della vescica o la produzione dell'urina.

via | Humanitas
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail