L'acne mette a rischio l'autostima anche da adulti

Quello dell’acne è un problema che può causare disagio psicologico anche da adulti. Ecco cosa spiegano gli esperti.

acne

Quello dell’acne tardiva è un problema che colpisce le persone adulte, e in particolar modo le donne, che a causa di questo fastidioso inestetismo sperimentano un forte disagio psicologico e sociale.

A renderlo noto è la nuova indagine realizzata in Italia da Kleresca, azienda dermatologica che ha rivelato che spesso le donne che soffrono di acne tardiva devono fare i conti anche con una bassa autostima e importanti problemi relazionali.

Dal sondaggio condotto su più di 1000 persone over 18 è infatti emerso che il 42% delle donne intervistate sembra essere più preoccupata per il fastidio e per il disagio fisico provocati dall’acne, ma il 32% ammette anche che questo disturbo influenza in maniera significativa la propria autostima. Il 26% delle donne ha inoltre raccontato di voler ricorrere al trucco correttivo, soluzione che vede però come un’imposizione.

Acne tardiva: un problema anche per le relazioni di coppia?


L’acne tardiva tende a rendere più difficili anche le relazioni interpersonali e influenza la sfera romantica, con il 49% delle donne che considera questa patologia come un ostacolo alle relazioni sentimentali.

A spiegare l’impatto di una condizione spesso sottovalutata è stato il dermatologo e dottore di ricerca in biomedicina e scienze immunologiche Matteo Bordignon, che sottolinea:

Il pensiero comune è che l’acne, e tutte le problematiche connesse, sia una malattia che rimane circoscritta all’adolescenza. Quando persiste oppure si manifesta per la prima volta dopo i 20 anni, può risultare ancora più difficile da accettare e affrontare, creando grande frustrazione nel paziente e aumentando il rischio di disturbi come ansia sociale e depressione.

via | AdnKronos
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail