Capnocytophaga: il cane lo lecca, amputate braccia e gamba per l'infezione batterica

Un uomo di 39 anni ha perso le braccia e la gambe per un’infezione trasmessa dal suo cane.

Movimento

È stato leccato dal suo cane, un gesto d’affetto normale soprattutto se il cane è un animale domestico ed è abituato a vivere in casa. La storia di Greg Manteufel, 49 anni, del Wisconsin, negli Stati Uniti, è diversa e decisamente drammatica, perché quest’uomo dopo la leccata è quasi morto per aver contratto la capnocytophaga. Che cos’è? Si tratta di batterio tipico della saliva di cani e gatti. Di norma non è pericoloso per l’uomo, se il sistema immunitario funziona bene.

Purtroppo Greg, vulnerabile all’infezione a causa di una rara anomalia genetica, ha iniziato ad avere febbre alta, vomito e diarrea. Nessuno poteva immaginarsi che questi fossero i sintomi di una cosa così grave. I familiari lo hanno portato in ospedale dove dalle analisi è emerso che aveva una brutta infezione e che stava rischiando la vita per sepsi.

I dottori sono subito intervenuti per l’amputazione di braccia e gambe, così come è stata rimossa la pelle del naso e parte del labbro superiore, nel tentativo disperato di salvargli la vita. Greg Manteufel è sopravvissuto, ma la sua vita non è più la stessa: deve fare fisioterapia, usare le protesi e gli interventi non sono ancora terminati.

Chi può contrarre la capnocytophaga?

Le persone con sistema immunitario indebolito, dagli alcolisti a chi sta combattendo contro cancro o Hiv, ma anche chi ha subito gravi asportazioni, come la milza. I germi di Capnocytophaga che sono comuni nei cani e nei gatti possono essere diffusi alle persone attraverso un morso o dopo uno stretto contatto con cani o gatti. Le infezioni sono più spesso legate a morsi di cane o al contatto con il cane. Purtroppo, i batteri possono entrare nel flusso sanguigno, il che può portare a infezioni in varie parti del corpo e possono provocare setticemia (infezione del sangue), endocardite (infiammazione del rivestimento del cuore), ascessi (raccolte di pus nei tessuti che causano arrossamenti e gonfiori) in vari tessuti del corpo e infiammazione di occhi, viso, linfonodi o membrane cerebrali

  • shares
  • Mail