Sonno agitato e incubi notturni: le cause fisiche e psicologiche di questo problema

Un sonno agitato con presenza di incubi può essere causato da disturbi di natura fisica e psicologica

Sonno agitato incubi

Gli incubi, che da bambini ci fanno svegliare di soprassalto e scappare nel letto di papà e mamma in cerca di conforto, sono un problema che non interessa solo la tenera età, ma anche quella più adulta. Le cause di sonno agitato o disturbato e brutti sogni non sono mai solo di tipo psicologico e, a differenza di quello che si pensa, non sono ad appannaggio solo delle persone più sensibili e paurose.

A scatenare l'agitazione notturna e gli incubi sono infatti una serie di circostanze differenti, che non riguardano solamente chi ha guardato un thriller e ne è rimasto colpito, ma anche chi soffre di alcuni disturbi. Non solo, anche l'uso e il consumo di sostanze che alterano la normale attività cerebrale, dall'alcol alle droghe, influisce sul riposo.

Vediamo quindi quali sono le cause fisiche e psicologiche più comuni per notti con sonno agitato e incubi.


  • Digestione lenta - Andare a dormire subito dopo mangiato, soprattutto dopo un pasto pesante e abbondante, non è mai una buona idea. La digestione problematica si riflette anche sulla nostra qualità del sonno e può favorire l'arrivo di sogni non piacevoli.

  • Consumo di alcol o droghe - Le sostanze psicotrope agiscono proprio modificando e alterando sensi, percezioni e comportamenti di chi le assume. Da svegli la realtà appare distorta, ma anche da addormentati la loro azione prosegue, rendendo il sonno difficile e con incubi.

  • Ansia, depressione e stress - Quando la psiche è in una condizione serena, tutto funziona meglio, ma quando subentrano stress, depressione e ansia, la qualità della vita peggiora e lo fa anche il sonno, che diventa più fragile e disturbato.

  • Disturbi fisici nel sonno - Problemi quali apnee notturne e sindrome delle gambe senza riposo sono alla base di insonnia, sonno disturbato o agitato e anche incubi.

  • Altri tipi di disturbi fisici - Ogni genere di alterazione fisica, quale dolore, febbre e persino glicemia troppo alta o troppo bassa, possono rendere il riposo problematico. Quando il corpo non è in omeostasi, anche il sonno ne risente.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail