Sei bravo in matematica? Significa poco se non sei sicuro di te

Essere bravi in matematica non serve a molto se non si ha fiducia nelle proprie capacità. Lo rivela questo nuovo studio.

matematica

Essere bravi in matematica può offrire benefici sia a livello finanziario che a livello medico, a patto che abbiate fiducia nelle vostre capacità. A suggerirlo sono due nuovi studi condotti dai membri della Ohio State University e pubblicati sulla rivista PNAS, i cui autori spiegano che la chiave del successo nella gestione delle finanze personali e nell'affrontare una malattia complessa risiede nella corrispondenza tra le proprie capacità matematiche e il livello di fiducia in tali capacità.

Per entrambi gli studi i partecipanti hanno sostenuto un test che misurava le loro abilità matematiche oggettive, ed hanno completato un questionario che misurava il loro livello di sicurezza per quanto riguarda tali capacità.

Dallo studio è emerso che avere un'elevata fiducia nelle proprie capacità matematiche equivale ad avere $ 94.000 in più nel reddito annuo, mentre da un secondo studio è emerso che avere una buona fiducia in se stessi e nella propria capacità di lavorare con i numeri può anche aiutare a fronteggiare al meglio una malattia complicata come il Lupus.

Questa condizione non ha una cura, ma interventi medici e cambiamenti nello stile di vita potrebbero aiutare a tenerla sotto controllo, purché si abbiano anche delle buone capacità matematiche per comprendere, ad esempio, quali sono i rischi e i benefici dei farmaci, per assumere dosaggi corretti e così via. I risultati hanno mostrato che avere delle buone capacità matematiche ed avere fiducia in queste capacità è collegato a una migliore gestione della malattia. Lo stesso non possiamo affermare per coloro che non sono molto bravi in matematica, ma che pensano di avere comunque delle ottime capacità. Queste persone sono infatti andate incontro a maggiori problemi di salute causati da una scorretta gestione della malattia.

Il miglior consiglio per tutti dovrebbe essere quello di capire le proprie capacità. Per alcuni ciò potrebbe voler dire essere aperti alla possibilità di essere bravi in matematica. Per altri, può significare chiedere e accettare l'aiuto, se necessario.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail