Siete sedentari? Ecco i rischi da conoscere

Essere sedentari accorcia la vita. Scopri cosa rivela questo nuovo studio.

Essere sedentari

Essere sedentari è associato a un rischio due volte maggiore di morte prematura rispetto all'essere fisicamente attivi. A rivelarlo è un nuovo studio dell’European Society of Cardiology, i cui autori spiegano che per ottenere i massimi benefici per la salute grazie all'attività fisica è ovviamente necessario mantenersi fisicamente attivi.

Puoi anche ridurre il rischio riprendendo l'attività fisica più avanti nella vita, anche se non sei mai stato attivo prima

spiegano però gli esperti, i quali hanno preso in esame un campione di 23.146 uomini e donne, ed hanno classificato i loro livelli di attività fisica come nulli (o "inattivi”), “attività fisica moderata” (meno di due ore a settimana) e “attività fisica elevata” (due o più ore a settimana). Dallo studio è emerso che le persone che erano inattive avevano il doppio delle probabilità di morire per tutte le cause e un rischio maggiore di 2,7 volte di morire a causa di malattie cardiovascolari.

Un punto importante da sottolineare è che livelli di attività fisica anche al di sotto di quelli consigliati possono offrire benefici per la salute. L'idoneità fisica è più importante della quantità di esercizio fisico. I medici dovrebbero aiutare le persone a svolgere anche delle piccole quantità di attività che migliorino la forma fisica, questo include tutti i tipi di esercizio che vi fanno respirare in modo più affannato.

Gli autori dello studio consigliano dunque di cominciare a fare sport al più presto, ed aggiungono che i benefici per la salute si estendono ben oltre la riduzione del rischio di morte prematura, ma riguardano anche la salute di tutto il corpo e la funzione cognitiva.

L'attività fisica ci aiuta a vivere una vita più lunga e migliore.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail