Oggi è la Giornata Mondiale delle case di cura e delle cure palliative 2019

L'11 ottobre si celebra la Giornata Mondiale delle case di cura e delle cure palliative 2019.

Case cura e terapie palliative

Oggi si celebra la Giornata Mondiale delle case di cura e delle cure palliative 2019. Hospice e cure palliative non sono da sottovalutare: forniscono un grande aiuto sia ai pazienti cronici che ai loro famigliari. Con il termine di Hospice si intendono quelle case di cura dove vengono assistiti malati che hanno bisogno di cure palliative. Sono solitamente strutture residenziali dove vengono curati quei pazienti che hanno bisogno di terapie anche sul lungo periodo. Sono diversi i motivi per cui un paziente viene ricoverato in una casa di cura:

  • necessita di cure che non possono più essere fornite a casa
  • quando la famiglia non riesce ad assisterlo correttamente
  • quando la patologia è tale da non richiedere più un ricovero in ospedale, ma non possa neanche essere gestita a casa
  • nel caso in cui la sintomatologia relativa a una patologia cronica si riacutizzi, rendendone impossibile la gestione in casa
  • quando il paziente vive da solo, ha necessità di essere accudito, ma non ha nessuno che possa assisterlo
  • nel caso in cui le condizioni abitative del paziente non siano adeguate alle sue necessità

Inoltre molte case di cura offrono la possibilità di effettuare dei ricoveri temporanei, per determinati lassi di tempo nei casi in cui i famigliari, in quel periodo, non fossero in grado di assistere il malato. Ovviamente non per tutte le patologie è possibile usufruire di questi servizi. Solitamente la casa di cura richiede un colloquio preventivo con la famiglia e il malato, in modo da capire quali siano le motivazioni della richiesta, conoscere la storia clinica del paziente, capire quali siano i suoi effettivi bisogni e valutare se tale servizio sia il più indicato per lui. Ovviamente ogni struttura avrà le proprie linee guida da seguire.

Per quanto riguarda le cure palliative, si tratta di terapie che non hanno lo scopo di trovare una cura definitiva o prolungare la vita del paziente, ma sono volti a cercare di attenuare i sintomi, cercando di migliorare la qualità di vita del paziente (nei limiti del possibile) e supportando emotivamente sia paziente che famigliari. Molto in generale, le cure palliative vengono impostate per diminuire al minimo le sofferenze dei malati terminali. Cure palliative possono essere effettuate sia a domicilio che in centri appositi, come le case di cura di cui parlavamo prima.

Inoltre le cure palliative possono essere associate anche a terapie curative, non sono incompatibili fra di loro.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail