Le madri infelici parlano di più con i loro bambini

Le mamme infelici e insoddisfatte del loro rapporto con il partner parlano più spesso con i propri figli maschi. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Madri infelici

Le madri insoddisfatte dei loro partner trascorrono più tempo a parlare con i loro figli maschi. A rivelarlo è un nuovo studio che è stato condotto dai membri della University of Cambridge, i quali hanno esaminato un campione di 93 genitori e le loro interazioni con i figli. Il team ha chiesto ai genitori come reputassero il loro rapporto di coppia, ed ha poi fornito ai bambini (dell’età di sette mesi) un "contapassi" che registrava le conversazioni genitore-bambino per un'intera giornata durante la quale entrambi i genitori si trovavano in casa.

Ebbene, dallo studio, pubblicato sul Journal of Family Psychology, è emerso che più una coppia si dichiarava insoddisfatta della relazione, più la madre tendeva a parlare con il proprio bambino. Tuttavia, questi effetti sono stati riscontrati solo nel caso di figli maschi, e non in quello di figlie femmine.

Naturalmente i ricercatori non hanno analizzato il contenuto del discorso madre-figlio, quindi non è stato possibile capire se la madre si stesse lamentando o se stesse semplicemente parlando in maniera positiva. A colpire gli autori è stato il fatto che le mamme sembrano compensare la loro insoddisfazione di coppia solo quando hanno figli maschi, e non quando hanno figlie femmine.

Forse perché le madri vedono le loro figlie come mini versioni di se stesse, piuttosto che dei loro partner

ipotizzano gli autori dello studio, i quali sperano che questi risultati possano incoraggiare i genitori a fare uno sforzo in più per parlare maggiormente con i propri bambini, sia maschi che femmine.

L'interazione genitore-figlio è importante per lo sviluppo di un bambino, e la conversazione gioca un ruolo particolare per lo sviluppo del linguaggio del piccolo.

via | Eurekalert
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail