Mangia solo pane e patatine fritte per anni e perde la vista

Un ragazzo di 17 anni ha perso la vista a causa di una dieta ricca di patatine fritte e carboidrati cha ha causato un grave stato di malnutrizione.

junk food smaltire

Ha mangiato solo patatine fritte, fatte in casa o industriali, e pane bianco per anni. Un adolescente inglese è diventato quasi cieco, perché la sua dieta – totalmente sbilanciata – ha causato una grave carenza di vitamina B12 e di altre sostanze importanti, dalla vitamina D ad alcuni minerali come rame e selenio.

Lo hanno dimostrato i test condotti dai medici del Bristol Eye Hospital, che stanno seguendo la salute del ragazzo, che ha iniziato a mangiare solo junk food al termine delle elementari. A 14 anni la prima diagnosi: carenza di B12.

Dopo tre anni, è stato portato al Bristol Eye Hospital a causa della perdita progressiva della vista. Secondo la sua dottoressa, Denize Atan, il giovane ha una forte avversione nei confronti della consistenza di alcuni cibi e riesce dunque a nutrirsi solo di pochi alimenti, tra cui le patatine. Inoltre, la sua dieta è del tutto priva di frutta e verdura.

“Ogni giorno mangiava una porzione di patatine acquistata presso un negozio di fish and chips. Era anche solito fare uno spuntino con patatine in busta e, ogni tanto, fette di pane bianco con un po' di prosciutto”.

Ha raccontato il medico, confermando non solo lo stato di malnutrizione, i problemi alla vita, ma anche la demineralizzazione delle ossa.

“Non può guidare e per lui sarebbe molto difficile leggere, guardare la televisione o distinguere i volti delle persone. Tuttavia, avendo conservato la visione periferica, è ancora in grado di camminare da solo”.

  • shares
  • Mail