Bibite zuccherate o dolcificate: due bicchieri al giorno aumenta il rischio morte

Bere troppe bibite zuccherate o dolcificate può essere pericoloso e aumentare i rischi di malattie cardiovascolari.

junk food smaltire

Il consumo di bibite fa male alla salute, anzi peggio, sembrerebbe accorciare la vita. Secondo un’intervista all’Ansa di Neil Murphy, dello IARC (International Agency for Research on Cancer) con sede a Lione, autore di uno studio condotto in 10 paesi europei tra cui l'Italia e pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine, coloro che bevono 2 o più bicchieri di bibita zuccherata hanno un rischio morte maggiore dell’8 percento. Si arriva al 26% se la bibita contiene dolcificanti artificiali.

"L'osservazione impressionante del nostro studio è che abbiamo trovato associazioni col rischio di morte per tutte le cause sia per le bibite zuccherate, sia per quelle dolcificate artificialmente"

Ha raccontato l’esperto. Durante lo studio sono stati coinvolti 452.000 tra maschi e femmine ed è durato oltre 16 anni in cui sono stati registrati quasi 42 mila decessi. Come mai si presentano questi rischi?

"Per quelle zuccherate in primis è l'eccesso di calorie che contribuisce all'aumento di peso e all'obesità, sebbene l'associazione sia stata riscontrata anche per i consumatori magri, segno che, oltre all'eccesso di peso, giocano un ruolo importante anche altri meccanismi. Le bibite zuccherate alzano la glicemia (concentrazione di zucchero nel sangue) che a sua volta porta a maggiori livelli di insulina, insulino-resistenza e infiammazione”.

Bisogna essere più cauti nei giudizi sulle bibite con dolcificanti artificiali perché i meccanismi sono meno chiari: pare che queste sostanze possano causare iperglicemia e alti livelli di insulina, ma servono altri studi per verificarlo.

Via | Ansa

  • shares
  • Mail