Siri, Alexa e Google Assistant ci rendono più maleducati?

Il modo in cui interagiamo con i nostri assistenti digitali (Siri, Alexa e Google Assistant) potrebbe renderci più maleducati? Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Google Assistant

Il modo in cui interagiamo con i nostri assistenti digitali, come ad esempio Alexa, Siri e Google Assistant, potrebbe renderci meno educati? A cercare di rispondere a questa domanda sono stati i membri della Brigham Young University, i quali hanno condotto un nuovo studio che è stato presentato in occasione dell’Americas Conference on Information Systems.

Per la nuova ricerca sono state prese in esame 274 persone, e dopo aver osservato il loro comportamento, si è giunti alla conclusione che gli assistenti digitali non stanno facendo impazzire noi esseri umani.

Non è necessario che gli adulti dicano "per favore" e "grazie" quando usano un assistente digitale

spiegano infatti gli autori dello studio, dal quale è emerso che, dal momento che Alexa, Siri e Google Assistant non sono sufficientemente “personificati” da chi li usa, nella loro forma attuale non possono influenzare in alcun modo le interazioni fra le persone.

Questo potrebbe non essere però il caso dei bambini. Alla luce di queste preoccupazioni (che riguardano in particolar modo i genitori), Google e Amazon hanno già deciso di apportare delle modifiche ai loro assistenti digitali, che adesso offriranno una funzionalità molto particolare, ovvero quella che consentirà loro di ringraziare e di complimentarsi con i bambini quando faranno delle richieste in modo educato.

Detto ciò, voi cosa ne pensate? Ritenete che gli assistenti digitali stiano influenzando anche il vostro modo di approcciarvi alle altre persone?

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail