Obesità e predisposizione genetica: gli esercizi giusti per combatterla

Esiste un modo per ridurre il rischio genetico di obesità? Ecco cosa rivela un nuovo studio.

sport

Per le persone che hanno ha predisposizione genetica all’obesità esiste un modo efficace per ridurre il rischio. A suggerirlo è un nuovo studio che è stato recentemente pubblicato sulle pagine della rivista PLOS Genetics, i cui autori hanno identificato i diversi tipi di esercizi che si sono rivelati efficaci per combattere gli effetti genetici che contribuiscono allo sviluppo dell'obesità.

Per il loro studio, gli autori hanno seguito un campione di 18.424 adulti cinesi di età compresa tra 30 e 70 anni, ed hanno esaminato le interazioni tra la genetica e la routine di esercizio fisico.

I ricercatori hanno esaminato alcune misure dell’obesità (come l'indice di massa corporea, la percentuale di grasso corporeo e il rapporto vita-fianchi), ed hanno scoperto che fare jogging regolarmente rappresenta il miglior tipo di esercizio per la gestione dell'obesità.

Anche l'arrampicata in montagna, la camminata, il power walking, alcuni tipi di danza e lo yoga possono aiutare a ridurre l’indice di massa corporea delle persone che sono geneticamente predisposte all'obesità. A sorprendere gli autori è il fatto che, invece, attività fisiche come ciclismo, esercizi di stretching e nuoto non hanno avuto invece gli stessi effetti.

Nel complesso, lo studio suggerisce comunque che, quando si parla rischio di obesità, la genetica non segna il destino di una persona, e conferma che gli effetti della genetica potrebbero essere limitati semplicemente grazie a diversi tipi di esercizio fisico.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail