Alimentazione: 6 falsi miti sfatati dagli esperti

Ecco alcuni falsi miti sui cibi e sul benessere svelati dagli esperti.

Allergia alle arachidi

Un nuovo articolo pubblicato sulle pagine del New York Times rivela quali sono le “pratiche mediche standard” che, in realtà, sono state smentite dalle più recenti ricerche. Per farlo, gli autori hanno preso in esame ben 3000 studi che sono stati pubblicati negli ultimi anni, ed hanno rivelato che una “credenza medica” su dieci rappresenta in realtà un’"inversione medica", vale a dire una conclusione errata rispetto i medici ritengono convenzionalmente corretto.

Volete qualche esempio? Scopriamo quali sono i più interessanti:




    1. Allergia alle arachidi: gli esperti spiegano che non è affatto vero che, per evitare che un bambino diventi allergico alle arachidi, dovrebbe evitarle fino all’età di tre anni.

    2. L’olio di pesce non riduce il rischio di soffrire di malattie cardiache.

    3. Il ginkgo biloba non aiuterebbe in realtà a ridurre la perdita di memoria e il rischio di demenza

    4. Il testosterone non aiuta gli anziani a mantenere la memoria.

    5. Soffrite di asma? Se siete ossessionati dalle pulizie in casa, dovete sapere che – a quanto pare - lavare in maniera eccessiva, spolverare, eliminare acari e quant’altro non aiuterebbe a ridurre il rischio di soffrire di questa condizione.

    6. Contapassi, si o no? E infine, sempre secondo quanto riportato dal New York Times, pare che se avete bisogno di perdere peso sarebbe meglio non affidarsi troppo all’efficacia del contapassi, poiché secondo recenti studi questo strumento non aiuterebbe a raggiungere il vostro obiettivo.




 

via | Agi

  • shares
  • Mail