Perché scegliere l’allattamento al seno? Salva 820.000 vite l’anno

Allattare al seno potrebbe salvare migliaia di vite. Ecco cosa spiegano gli esperti.

bambino

L'allattamento al seno potrebbe salvare migliaia di vite. A renderlo noto sono i membri dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che hanno fatto sapere che il latte materno non solo può migliorare la vita e la salute del bambino, ma può avere anche un grandissimo impatto positivo sull'economia.

Gli esperti spiegano però che, attualmente, solo 4 bimbi su 10 vengono allattati esclusivamente al seno. Fare in modo che tutti i neonati possano ricevere il latte materno, potrebbe tuttavia salvare più di 820.000 vite ogni anno, e potrebbe anche essere associato a un risparmio di ben 340 miliardi di dollari annui.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno condotto uno studio in 100 Paesi, dal quale è emerso che anche in Italia la diffusione dell’allattamento al seno non può essere considerata “ottimale”. Nel nostro Paese le mamme che allattano al seno sono infatti di più nel Nord-Est.

Dal canto suo, l'Oms raccomanda alle neomamme di dare il latte materno ai loro bambini fino al sesto mese di età, e di proseguire poi affiancando un'alimentazione complementare fino ai 2 anni o più di età.

È importante che le donne frequentino i corsi di accompagnamento alla nascita, e dopo il parto, i corsi di sostegno all'allattamento

spiegano inoltre gli autori, aggiungendo che le neomamme non dovrebbero lasciarsi scoraggiare dalle prime difficoltà (che sono del tutto normali), ma dovrebbero piuttosto chiedere consiglio alle ostetriche, anche qualora, per specifiche ragioni, si dovesse optare per un altro tipo di allattamento.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail