Come prevenire l’obesità infantile

Un nuovo studio rivela come fare a prevenire l’obesità infantile.

bevande zuccherate

Un nuovo studio condotto dai membri della Boston University School of Public Health rivela che utilizzare delle forme di narrazione realizzate dai giovani potrebbe aiutare a ridurre il consumo di bevande zuccherate e, di conseguenza, anche il rischio di obesità infantile.

Lo studio è stato pubblicato sulle pagine dell’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity, ed i suoi autori hanno spiegato che i giovani partecipanti hanno creato le narrazioni sul perché fosse importante per loro (e non per i loro genitori, insegnanti o ricercatori) preferire bevande come acqua a quelle zuccherate.

Per lo studio sono stati arruolati giovani di età compresa tra i nove e i dodici anni, i quali sono stati coinvolti in attività che hanno promosso la sostituzione di bevande dolcificate con zucchero, con acqua.

I ricercatori hanno inoltre guidato i partecipanti nella creazione di narrazioni scritte, audio e video per promuovere una minore assunzione di bevande zuccherate e per fornire strategie per raggiungere questo obiettivo. I giovani hanno poi insegnato ai loro genitori ciò che avevano appreso ogni settimana, condividendo anche le loro narrazioni. Ciò avrebbe favorito una riduzione del consumo di bevande zuccherate da parte dei partecipanti.

La maggior parte dei programmi di prevenzione dell'obesità si rivolge a molteplici comportamenti, ma abbiamo scoperto che un programma di responsabilizzazione dei giovani rivolto a un comportamento dietetico potrebbe prevenire il rischio di obesità tra i giovani. Ridurre le bevande zuccherate attraverso l'empowerment dei giovani può rappresentare un promettente punto di partenza.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail