Malesseri da aria condizionata, cosa fare

Malesseri da aria condizionata: torcicollo, mal di testa, male alle orecchie, mal di schiena. Cosa fare?

Malesseri da aria condizionata

Malesseri da aria condizionata, cosa fare se si soffre di tutti quei disturbi che in estate, complici gli sbalzi di temperatura, mettono a rischio diverse parti del nostro corpo? Sicuramente il torcicollo è il fastidio più comune, insieme anche a mal di testa e mal d'orecchie. Ma non scherzano nemmeno il mal di schiena e il mal di pancia. Disturbi che talvolta si presentano quando passiamo da temperature troppo calde esterne (e magari siamo sudati e accaldati) a temperature più fresche, in stanze dove è accesa l'aria condizionata.

Lo shock termico può causare danni alla muscolatura, che si contrae in maniera anomala e può arrivare allo spasmo muscolare. Un blocco acuto che di solito interessa la zona cervicale e lombare. E causare danni, a volte anche seri. Oltre che problemi nelle attività quotidiane. Dalla chiropratica potrebbe arrivare un valido aiuto. In Svizzera, infatti, il Ministero della Salute ha deciso di inserire la chiropratica nel sistema sanitario, con una seguente diminuzione del numero di giornate perse per i dolori legati alla colonna vertebrale.

Secondo recenti studi l'80% della popolazione adulta europea almeno una volta nella vita ha sintomi legati alla disfunzione della colonna. La chiropratica può essere un ottimo rimedio al quale ricorrere anche in seguito a problematiche insorte a causa dell'aria condizionata e degli sbalzi di temperatura.

Cosa fare per evitare i malesseri da aria condizionata


L'Associazione Italiana Chiropratici

(AIC) fornisce alcuni suggerimenti generali per poter evitare di incappare in questi fastidi. Come ad esempio seguire uno stile di vita sano, che comprende attività fisica e dieta sana ed equilibrata, per migliorare le difese, come suggerisce il Dottore in Chiropratica Luc Meersseman.

Ed ecco alcuni consigli pratici:


  • Non tenere l'aria condizionata troppo bassa, per evitare sbalzi troppo notevoli.

  • Usate degli indumenti per proteggervi, come foulard o sciarpe.

  • Se dovete lavorare con l'aria condizionata pretendete che siano rispettate le regole di sicurezza, perché ne va della vostra salute. E copritevi.

  • Non dormite con l'aria condizionata accesa, gli esperti lo sconsigliano caldamente.

  • Se notate qualcosa che non va, contattate subito un medico. Soprattutto in caso di febbre.


Foto Pixabay
  • shares
  • Mail