Come si usa il bicarbonato per curare la cistite

Fra i vecchi rimedi della nonna, rimedi naturali per curare la cistite, pare che ci sia anche il bicarbonato. Ecco come funziona.

Cistite

Con il termine di cistite si intende un processo infiammatorio o flogistico della vescica. Le cause della cistite possono essere tante, ma quella più frequente è quella batterica. Anche i fattori predisponenti sono numerosi, fra cui una cattiva igiene, indumenti troppo stretti, gravidanza, rapporti sessuali non protetti e via dicendo. La cistite è una malattia fastidiosa, spesso recidiva e diventa cronica, soprattutto se non si riescono a correggere i fattori scatenanti e quelli predisponenti. Oltre la terapia medica, che verrà decisa dal vostro medico di fiducia sulla base anche di urocoltura con antibiogramma e ecografia addominale, ci sono anche diversi rimedi naturali e rimedi della nonna che vengono utilizzati per curare la cistite. Uva ursina e mirtillo rosso sono di sicuro i rimedi naturali più noti, ma ce n'è un altro che viene usato: il bicarbonato. Ma come si usa il bicarbonato per curare la cistite?

Il bicarbonato di sodio viene solitamente usato per combattere la cistite. Il bicarbonato di sodio lo si trova in vendita sia in farmaci che nei negozi di prodotti biologici: meglio affidarsi a canali sicuri in questi casi.

Il suo utilizzo prevede di sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere d'acqua e poi bere 4-5 di questi bicchieri al giorno. In teoria dovrebbe alleviare i sintomi del bruciore e del fastidio ad urinare provocati dalla cistite. Questo perché alcalinizza le urine e diminuisce l'infiammazione.

Ma attenzione: come ripetiamo sempre, non è perché un rimedio è naturale, allora non ha nessun effetto collaterale. Ce li hanno lo stesso. Per esempio, nel caso del bicarbonato di sodio, è totalmente controindicato per chi soffre di ipertensione, per chi ha patologie cardiache, problemi renali o problemi di ipernatriemia. O ancora: il bicarbonato di sodio alcalinizza le urine. Ma se non abbiamo fatto esami delle urine, come facciamo a sapere che dobbiamo alcalinizzare e non acidificare? Inoltre se alcalinizziamo troppo, rischiamo di perdere l'ambiente acido che ci permette di proteggere le mucose dai patogeni.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail