Insolazione, sintomi e rimedi

Cosa fare in caso di insolazione? Che rimedi utilizzare?

Insolazione

Molto spesso si parla di colpo di calore e di insolazione come se fossero la stessa cosa. In realtà colpo di calore e colpo di sole (o insolazione) sono due eventi differenti. Il colpo di calore è un aumento brusco della temperatura corporea a causa della permanenza in un ambiente caldo e umido: l'organismo assorbe calore e non riesce a eliminare quello in eccesso con la sudorazione, per cui aumenta la temperatura corporea. Come sintomi del colpo di calore solitamente si hanno:

  • debolezza
  • vertigini
  • incapacità di stare in piedi
  • offuscamento della vista
  • ipotensione
  • crampi
  • nausea
  • vomito
  • sete
  • confusione mentale
  • convulsioni
  • coma

Il colpo di sole o insolazione, invece, deriva dalla diretta esposizione ai raggi del sole, soprattutto sulla testa. Se già il colpo di calore è una patologia grave, lo è ancora di più l'insolazione in quanto provoca dilatazione dei vasi cerebrali con sintomi come:

  • vertigini
  • mal di testa
  • stanchezza
  • febbre
  • arrossamento cutaneo
  • nausea
  • vomito
  • convulsioni
  • perdita di coscienza

Insolazione: cosa fare e rimedi

Ma cosa fare quando si ha un'insolazione? Più o meno le stesse cose che si fanno in caso di colpo di calore:

  • andare in un posto fresco, arieggiato e all'ombra
  • se il soggetto è pallido o incosciente, sollevare le zampe in modo che il sangue ritorni verso il cuore e il cervello. Se il viso è caldo e arrossato, invece, basta stare seduti
  • raffreddare il corpo mettendo degli stracci inumiditi su testa, tempie, collo, ascelle e inguine (non usare acqua ghiacciata, provoca vasocostrizione e aumenta la difficoltà nel disperdere il calore)
  • se il soggetto è cosciente, fargli bere dell'acqua, ma non fredda o ghiacciata per evitare di sommare i sintomi di una congestione a quelli dell'insolazione
  • in caso di incoscienza, problemi respiratori, mancata ripresa chiamare subito il 118 o il Pronto Soccorso

Di per sé non esistono rimedi da utilizzare per un'insolazione: nei casi più gravi, starà ai medici attuare le misure di soccorso come flebo e stabilizzazione della pressione sanguigna. Anzi, evitate in questi casi di somministrare antipiretici o antinfiammatori a casaccio: l'aumento della temperatura non è legato a una febbre vera e propria, ma è un'ipertermia da altre cause. Inoltre in corso di colpo di calore e insolazione si possono avere anche delle alterazioni della coagulazione che potrebbero aggravarsi con la somministrazione di FANS visto che hanno azione antiaggregante.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail