Le vene varicose possono sparire?

E' possibile che le vene varicose spariscano da sole? In realtà è molto difficile che succeda.

Vene varicose

E' una domanda legittima: le vene varicose possono sparire da sole? In teoria no. Soprattutto quando le varici sono molto evidenti e nodulari, difficilmente spariranno, ma, anzi, col passare del tempo tenderanno a peggiorare. Quello che può capitare è che la malattia in fase iniziale possa rallentare la sua progressione. Immaginiamo una forma iniziale, non molto grave, con paziente che segue fedelmente le indicazioni del suo medico e dell'angiologo (fare attività fisica, massaggi, ginnastica in acqua, pomate e rimedi per uso topico, correzione della dieta...): è possibile che l'edema e la colorazione anomala della cute tipica delle varici possa attenuarsi.

Tuttavia se abbiamo varici molto dilatate e rilevate, quelle che formano quelle formazioni quasi nodulari che sporgono dalla gamba, ecco, queste difficilmente spariranno da sole se non verranno messe in atto le varie terapie previste:

  • sclerosanti: iniezioni per creare dei trombi controllati all'interno delle vene colpite, causandone così la chiusura
  • laserterapia: trattamento medico eseguito in anestesia locale. A seguito dell'intervento, il medico fascerà la gamba con un bendaggio a compressione da tenere per qualche giorno, dopo di che lo sostituirà con delle calze elastiche a compressione graduata
  • chirurgia (quando la varice interessa una delle safene ed è richiesta la loro asportazione chirurgica, ecco che allora si parla di safenectomia): La chirurgia può essere anche mini invasiva, tuttavia questo tipo di flebectomia non funziona in caso di varici con reflusso collegato ad incontinenza dela vena safena. In questo caso, infatti, il problema recidiva subito

Importante è prevenire e non sottovalutarle, trattandole sin dai primi sintomi. In realtà le vene varicose non compaiono mai improvvisamente. Solitamente sottopelle si formano come delle strisce bluastre le quali diventano progressivamente più scure. Man mano che la malattia va avanti, le vene sporgono dalla cute e formano delle specie di agglomerati venosi.

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail