Spazzatura per le strade di Roma: i medici lanciano l’allarme

Gli esperti spiegano come affrontare l’emergenza spazzatura a Roma.

spazzatura

L’emergenza spazzatura che interessa Roma è un problema che non può essere né sottovalutato, né ignorato. Cassonetti pieni di immondizia e sacchetti gettati per strada non fanno altro che attirare uccelli e roditori, aggravando una situazione già molto problematica.

A parlarne è stato il presidente dell'Ordine dei medici (Omceo) di Roma, Antonio Magi, che in un’intervista rilasciata all'Adnkronos Salute ha spiegato che quella che sta interessando Roma è una situazione di “preallarme spazzatura”, che l'Ordine dei medici sta seguendo attentamente.

La mancata raccolta dell’immondizia, unita al caldo afoso di queste settimane, ha infatti causato la formazione di liquami e di batteri. Per questa ragione, l’esperto consiglia ai cittadini di proteggere le mani con dei guanti di gomma quando toccano la spazzatura, e in particolar modo quando toccano i cassonetti.

Mi rendo conto che i cassonetti sono sporchi, ma il mio suggerimento è di cercare comunque di non lasciare i sacchetti in terra, alla mercé di roditori e gabbiani. E' bene cercare sempre di inserirli nei cassonetti; mi rendo conto di chiedere molto ai cittadini, ma il suggerimento è di cercare contenitori ancora non ricolmi: gli accumuli di immondizia sui marciapiedi finisco infatti per attirare gli animali.

Un altro consiglio per gestire al meglio il problema dei rifiuti è quello di usare un doppio sacchetto, per evitare che si rompa e che i resti possano attirare animali e uccelli, come i gabbiani ad esempio.

Basterebbe raccogliere la spazzatura e pulire le strade per tenerli lontani: ormai questi uccelli sanno che qui troveranno del cibo. Siamo in una situazione di preallarme. Come Ordine vigileremo, come già facemmo nel gennaio scorso. Attualmente il caldo peggiora la situazione, che è sotto gli occhi di tutti. Stiamo monitorando il problema in vari quartieri e, nel caso, interverremo, come è nostro compito.

via | AdnKronos
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail