Rimedi contro la stanchezza estiva

Come combattere la calura estiva? Ecco i consigli.

Tazzina di caffè

Il caldo è arrivato e con esso anche un senso costante di stanchezza e affaticamento. L'aumento improvviso delle temperature che non ha dato al corpo il tempo di abituarsi, la stanchezza accumulata in un anno di lavoro e la voglia di vacanze non aiutano di certo. Ma c'è di più: secondo quanto rivelato da un'analisi del Royal College of Psychiatrists del Regno Unito, una persona su cinque si sente spesso stanca, mentre una su dieci soffre di un senso di affaticamento cronico. Un aiuto, però, pare che arrivi dal caffè: fra i rimedi per la stanchezza estiva, infatti, sembra che ci sia anche un'assunzione moderata di caffè, massimo 3-5 tazzine al giorno. Tutto merito della caffeina, la quale aumenta il grado di vigilanza. Gli esperti sono concordi: consumare fino a un massimo di 400 mg al giorno di caffeina, pari a cinque tazze di caffè, può rientrare in una dieta sana e in uno stile di vita bilanciato.

Combattere la stanchezza estiva con il caffè

L'European Food Safety Authority (EFSA) ha raggiunto un'importante conclusione: c'è una relazione di causa/effetto fra una porzione di 75 mg di caffeina (la quantità di solito presente in una tazzina di caffè) e l'aumento di attenzione e concentrazione. I benefici di tale correlazione li si hanno soprattutto in situazioni particolari:

  • lavoro notturno: la stanchezza è una compagna costante di chi fa i turni di notte. Tuttavia nelle persone che assumono più di 220 mg di caffeina al giorno, si è vista la riduzione di circa metà di disturbi cognitivi e incidenti
  • lunghi viaggi aerei: la caffeina aiuta anche a superare il jet lag, il quale provoca sonnolenza o veglia nelle ore sbagliate. Bevendo caffè, aumenta l'attenzione e si riesce a gestire meglio la stanchezza
  • lunghi viaggi in auto: studi della Commissione Europea hanno fatto notare come il rischio di incidenti aumenti del doppio in persone che si mettono a guidare dopo essere state sveglie per 17 ore. Nonostante questi dati, però, solamente il 23% dei guidatori ammette di aver provato una forte stanchezza mentre era alla guida e solo il 3% confessa di essersi addormentato al volante. Bere caffè e riposare ogni tanto aiutano a ridurre la sonnolenza nel guidatore

Inoltre pare che il caffè aiuti a migliorare anche le prestazioni sportive, sia quelle di resistenza che quelle ad alta intensità.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail