Menopausa: sintomi sotto controllo grazie alla terapia cognitivo comportamentale

Per combattere alcuni dei sintomi della menopausa potrebbe venire in aiuto la terapia cognitivo-comportamentale. Lo conferma un nuovo studio.

Menopausa

La terapia cognitivo-comportamentale potrebbe aiutare a tenere sotto controllo alcuni dei sintomi della menopausa. Questo è ciò che emerge da un nuovo studio, secondo cui, sebbene la terapia ormonale (HT - Hormone Therapy) sia il trattamento più comunemente raccomandato per tenere sotto controllo i sintomi della menopausa, la scienza è sempre alla ricerca di opzioni alternative non farmacologiche.

La terapia cognitivo-comportamentale è stata precedentemente proposta come trattamento a basso rischio per alleviare le vampate di calore, ma un nuovo studio suggerisce adesso che potrebbe aiutare anche a gestire altri sintomi della menopausa.

Lo studio è stato pubblicato sulle pagine della rivista Menopause, e conferma che la terapia cognitivo comportamentale (un tipo di psicoterapia che insegna ai pazienti ad affrontare le emozioni, i comportamenti e i pensieri disfunzionali e a sviluppare strategie personali di coping) può migliorare significativamente il problema delle vampate di calore, della depressione, dei disturbi del sonno e dei disturbi della sfera sessuale.

Questo piccolo studio è in linea con altri condotti sulle donne in menopausa, che mostrano un beneficio della terapia cognitivo-comportamentale nel migliorare le vampate di calore, inoltre ha dimostrato un miglioramento della depressione, del sonno e delle funzioni sessuali. Studi più ampi, che mettano a confronto la terapia cognitiva comportamentale con altri trattamenti, ci aiuteranno a comprendere meglio l'efficacia di questa terapia nelle donne che soffrono di sintomi più gravi.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail