Olio extravergine di oliva anticancro: la scienza lo conferma

L’olio extravergine d'oliva aiuta davvero a combattere il cancro. Un nuovo studio lo conferma.

Olio extravergine di oliva

L’olio extravergine d'oliva può davvero aiutare a combattere il cancro? A questa domanda hanno risposto i membri dell'Università di Bari, che guidati dallo specialista Antonio Moschetta, hanno constatato che un cucchiaio di olio extravergine di oliva può aiutare a prevenire e a combattere i tumori dell'intestino.

Lo studio sarebbe stato riportato in occasione della fiera internazionale TuttoFood dall'organizzazione della produzione olivicola italiana "Italia Olivicola".

Gli esperti hanno spiegato che l’olio extravergine di oliva è particolarmente ricco di acido oleico, ovvero una sostanza in grado di regolare la proliferazione cellulare. Proprio questa sostanza è stata testata in laboratorio, dove gli autori dello studio hanno condotto studi in cui hanno simulato dei geni alterati e degli stati di infiammazione intestinale, ed hanno constatato che la somministrazione di acido oleico può effettivamente migliorare significativamente lo stato di salute.

In assenza di questa sostanza, si verificherebbe infatti uno stato di infiammazione, seguito dallo sviluppo di tumori spontanei dell'intestino.

Alla luce di quanto emerso, il presidente di Italia Olivicola, Gennaro Sicolo sottolinea la necessità di garantire un olio extravergine di oliva di ottima qualità:

E' ormai scientificamente testato che le cultivar italiane sono le migliori per l'organismo. Da qui il nostro forte impegno per garantire al consumatore la massima tracciabilità e sicurezza alimentare.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail