Herbalife, nuove accuse: “Gli integratori contengono metalli pesanti e batteri”

Dopo la morte di una ragazza di 24 anni, uno studio indiano ha mosso gravi accuse a Herbalife e ai suoi integratori che contengono metalli pesanti, composti tossici, tracce di sostanze psicotrope e batteri altamente patogeni.

Nuova e pesante accusa per gli integratori Herbalife, noti prodotti studiati per aiutare il controllo del peso e commercializzati come supplementi nutrizionali. Sono tra i più venduti nel mondo. Secondo un recente studio, contengono tracce di metalli pesanti, composti tossici, tracce di sostanze psicotrope e batteri altamente patogeni.

Le accuse sono state mosse dopo un caso clinico molto approfondito di una donna di 24 anni con ipotiroidismo e sottolinea anche i pericoli associati in generale agli integratori alimentari e dietetici, molti dei quali promettono risultati senza basi scientifiche certe. Il caso è stato pubblicato su giornali scientifici (tra questi PublMed) e realizzato da un pool di ricercatori del The Cochin Gastroenterology Group, Ernakulam Medical Centre indiano.


La donna, dopo 2 mesi di assunzione degli integratori, ha sviluppato una progressiva perdita di appetito, seguita da ittero. A peggiorare la situazione, sono sorte delle lesioni al fegato talmente gravi da farla trasferire con urgenza a un centro trapianti, ma la ragazza è morta prima del trapianto.

L’azienda ha rimandato al mittente tutte le accuse e non concorda sui dati raccolti. Al Salvagente ha dichiarato:

“Ogni giorno, milioni di consumatori in tutto il mondo utilizzano in tutta sicurezza prodotti Herbalife Nutrition e noi sosteniamo la qualità e la sicurezza dei nostri prodotti. Tutti i nostri prodotti e le procedure di produzione sono conformi alle normative governative vigenti in ciascuno dei 94 mercati in cui i nostri prodotti sono venduti e nessuna epatotossina è stata mai riscontrata nei nostri prodotti”.

A tal proposito Herbalife ricorda che, inoltre , i risultati delle analisi (qui il documento completo) condotte dalla Federazione delle Indie Camera di Commercio e Industria (FICCI) Research and Analysis Centre (FRAC), centro di ricerca e analisi indipendente che aderisce a tutti gli standard indiani e internazionali, tra cui ISO / IEC17025, e che vanta un accreditamento di alto livello.

I ricercatori dello studio hanno dichiarato:

“Abbiamo trovato alti livelli di metalli pesanti in tutte le formulazioni Herbalife e composti tossici non indicati, incluse tracce di agente psicotropico nel 75% dei campioni. Nell’analisi microbica, si sono rivelate diverse comunità batteriche, tra cui specie altamente patogene”.

  • shares
  • Mail