Problemi di umore: la colpa potrebbe essere dei disturbi alla tiroide

I disturbi dell’umore possono indicare la presenza di problemi alla tiroide? Ecco cosa spiegano gli esperti.

Problemi di umore

I disturbi alla tiroide possono causare svariati problemi, che interessano la salute cardiaca, la fertilità e persino l’umore. A spiegarlo sono gli esperti della Società Europea di Endocrinologia, i quali fanno sapere che anche piccole variazioni dei valori normali relativi alla tiroide possono causare la comparsa di sintomi spiacevoli.

Per questa ragione è fondamentale monitorare anche le forme sub-cliniche, poiché alcuni soggetti (circa il 5%) rischiano di sviluppare un problema di ipotiroidismo entro un anno.

Sono bandiere rosse che sventolano ma che spesso sono ignorate anche a causa di un dibattito acceso sull'opportunità di trattamento

ha fatto sapere Andrea Giustina, Presidente della Società Europea di Endocrinologia.

Anche le oscillazioni di umore ed altri problemi psicologici possono essere collegate a un disturbo delle funzioni della tiroide. Molti pazienti con ipotiroidismo presentano infatti dei sintomi depressivi, e purtroppo non sempre la terapia sostitutiva aiuta a ridurre e ad eliminare tali disturbi dell'umore. Fra i sintomi più comuni si segnalano ansia, irritabilità, compromissione della concentrazione, oscillazioni di umore, tristezza, inquietudine e frustrazione. In particolar modo, tali sintomi si manifestano in caso di ipertiroidismo o nella tireotossicosi.

Tuttavia, i pazienti anziani possono presentarsi in uno stato che imita un disturbo depressivo con apatia, letargia e pseudodemenza. Disturbi d'ansia sono stati riscontrati in circa il 60% dei pazienti ipertiroidei, mentre i disturbi depressivi si sono verificati nel 31-69%.

via | Ansa
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail